Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Orario di servizio dei docenti: ore buche, giorno libero, carico giornaliero... PDF Stampa E-mail
Docenti - Normativa
Lunedì 04 Ottobre 2010 14:14

Nella fase di avvio dell'anno scolastico, uno dei piuì complicati nodi da sciogliere riguarda la compilazione dell'orario settimanale e in particolare il rispetto di alcune norme relative alla distribuzione dei carichi orari dei docenti, alle cosddette "ore buche", al diritto o meno al giorno libero.
Spesso si fa riferimento più ad abitudini consolidate nel tempo nei vari contesti, che a veri e propri riferimenti normativi.

Per questo ritengo utile pubblicare una scheda curata dalla GILDA che affronta la tematica in maniera esaustiva.

Orario di servizio (art 28, punto 5 del CCNL): 25 oresettimanali nella scuola dell’infanzia, 22 ore nella scuola primaria più due ore di programmazione, 18 ore nella secondaria di primo e secondo grado. Tutte le ore sono calcolate in 60 minuti. Eventuali riduzioni dell’ora di lezione, se deliberati dal Collegio dei Docenti all’interno del Piano dell’Offerta Formativa comportano il recupero delle ore non effettuate. Se la riduzione dell’ora di lezione è deliberata solo dal Consiglio di Circolo o di Istituto per cause di forza maggiore (mancanza di trasporti adeguati per gli studenti, mancanza del servizio mensa, ecc.) le quote orarie non effettuate non devono essere recuperate. Valgono in questo senso ancora le circolari ministeriali n. 243 del 22/9/1979 e n. 192 del 3/7/1980.

Per evitare problemi interpretativi è bene sapere che:
Orario di servizio: è la durata di funzionamento del servizio scolastico, l’apertura della scuola con le sue articolazioni.
Orario di lezione: è l’orario che comprende le attività curriculari;
Orario di lavoro: è la durata della prestazione del singolo lavoratore e comprende tutte le tipologie delle attività relative al proprio profilo professionale e alla specifica funzione. Qui, per i docenti rientrano, oltre le ore di lezione, le attività funzionali all’insegnamento (art. 29 CCNL), cioè fino a 40 ore (possono essere quindi programmate meno ore dal Collegio dei Docenti) per la partecipazione alle riunioni del Collegio, di programmazione (coordinamenti per materia, dipartimento, ecc.), di informazione alle famiglie dei risultati degli scrutini. E fino a 40 ore per la partecipazione ai Consigli di classe (interclasse e intersezione).
Fanno parte degli adempimenti individuali inquantificabili: la preparazione delle lezioni, la correzione degli elaborati e i rapporti individuali con le famiglie. Ciò significa che non c’è alcun obbligo di inserire l’ora di ricevimento nel quadro orario settimanale. Ma è certamente obbligatorio per ogni docente definire (con ricevimento
per appuntamento ad esempio) le modalità per dare adeguata informazione alle famiglie.
I ricevimenti pomeridiani collettivi possono essere deliberati dal Collegio dei Docenti nel Piano delle attività di Istituto e devono essere conteggiati come parte integrante delle 40 ore dedicate all’attività del Collegio dei Docenti e delle sue articolazioni.
Non fanno parte della quantificazione dell’orario di lavoro: scrutini, esami, valutazioni intermedie (scrutini trimestrali o quadrimestrali).
Le prove INVALSI (D.P.R. 122/2009) purtroppo ora fanno parte integrante della valutazione dell’esame conclusivo del primo ciclo e quindi non possiamo rifiutarci di somministrarle e di correggerle. Si tratta quindi di un aumento del carico di lavoro di natura burocratica che rientra nella funzione docente.
La ricreazione e il servizio mensa rientrano a pieno titolo nell’orario di attività didattica.
L’insegnante ha l’obbligo della vigilanza nei 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni (art. 42 del CCNL/95); durante le ore di lezione; durante gli intervalli (art. 99 del R.D. 965/24) e durante l’uscita dei ragazzi dalla scuola; spetta al Consiglio d’istituto l’adozione del regolamento interno che fra le altre cose stabilisce le modalità della vigilanza nell’intero periodo delle lezioni; gli insegnanti sono responsabili dei danni causati dagli alunni sotto la loro sorveglianza, ma vengono
scagionati se provano di non aver potuto impedire il fatto o se il danno è causato da un’azione "repentina e imprevedibile" dell’alunno; l’insegnante è responsabile dei danni recati da un alunno a un altro se egli lascia l’aula senza sorveglianza dopo aver preso in consegna l’intera classe.
Importante è stabilire nel contratto di Istituto o con Regolamento del Consiglio di Istituto o di Circolo le modalità di sorveglianza durante gli intervalli (i docenti preposti giorno per giorno) e di accompagnamento fuori dei locali della scuola o fuori dell’aula. Per le scuole dell’infanzia e la scuola primaria è essenziale limitare l’attività di sorveglianza all’interno dei locali della scuola, e solo nelle situazioni definite dal regolamento del Consiglio di Circolo o Istituto. In caso di ritardo da parte dei genitori o di chi ne fa le veci nell’accogliere i minori fuori della scuola deve essere previsto un adeguato riconoscimento economico nel Fondo di Istituto.
Nota importante sull’orario di cattedra: In sede di formazione dell’organico di diritto (normalmente febbraio-marzo di ogni anno scolastico con scansioni definite annualmente da Ordinanze Ministeriali) e nella formazione dell’organico di fatto (fine agosto-primi di settembre) è necessario fare rispettare le norme del contratto che stabiliscono il limite di orario che i docenti devono effettuare in attività didattica in classe ogni settimana. L’art. 30 del contratto, ai fini della regolamentazione delle ore aggiuntive di insegnamento, ha richiamato l’art. 30 del CCNL del 3.08.1999, il quale ha chiaramente disposto che: “le attività aggiuntive di insegnamento” possono, discrezionalmente, essere svolte dai docenti, fino ad un massimo di sei ore settimanali, aggiuntive all’orario d’obbligo di servizio. Ciò significa che, con l’esclusione delle poche cattedre formalizzate ab origine a più di 18 ore soprattutto in alcuni Istituti Tecnici e Professionali, non c’è alcun obbligo di accettare proposte della dirigenza di cattedre con un orario superiore alle 18 ore. Inoltre chi accetta cattedre superiori alle 18 legittima di fatto coloro che vorrebbero l’aumento dell’orario di lavoro degli insegnanti a parità di stipendio (o con briciole di incentivo).
Orario settimanale, “ore buche” e giorno libero.
L’orario delle lezioni, stabilito di norma settimanalmente, è competenza del dirigente scolastico. Dovrebbe essere organizzato tenendo in considerazione prioritariamente i criteri inerenti l’organizzazione della didattica, evitando contestualmente di punire” i docenti che non possono essere oggetto di un orario penalizzante dellaloro attività didattica.
Solitamente l’orario viene predisposto da “commissioni” nominate dal dirigente o elette dal Collegio dei Docenti. È sicuramente sbagliato che le commissioni orario nominate dal dirigente siano riconosciute con i soldi del Fondo di Istituto, cioè con i soldi che spettano alla docenza. Si tratta infatti di una prestazione prevalentemente tecnico-amministrativa che dovrebbe essere a capo del dirigente e pagata con risorse dedicate nello specifico alla funzione dirigenziale. Da anni Gilda ha chiesto la creazione di un fondo specifico dirigenziale che serva per pagare le funzioni delegate.
Nel caso di “ore buche” è bene che in sede di contratto di Istituto sia stabilito un numero massimo di queste ore (ad es. massimo 2) oltre il quale deve essere riconosciuta una indennità derivante dalla flessibilità che il docente è tenuto ad avere per il buon funzionamento della scuola.
Il giorno libero è frutto di una riconosciuta prassi nelle istituzioni scolastiche È considerato di fatto un diritto poiché è una consuetudine giuridicamente riconosciuta
.
Non è un caso che il CCNL prevede che l’insegnamento sia prestato in “non meno di cinque giorni settimanali”.
Non c’è evidentemente nessun diritto soggettivo ad avere il sabato libero, ma possono essere definiti in sede di Collegio dei Docenti o in ambito di RSU criteri che stabiliscano indirizzi precisi per la concessione di un particolare giorno libero della settimana.

Articoli correlati

Written on 04 Aprile 2011, 17.07 by
La CGIL ha elaborato un'utile scheda di approfondimento per chiarire alcuni aspetti relativi alla trasmissione per via telematica dei certificati di...
Written on 02 Dicembre 2014, 16.15 by orvano
  La normativa inerente ai corsi di aggiornamento e formazione è una delle materie più soggette ad interpretazioni...
Written on 13 Ottobre 2014, 15.54 by orvano
    Ecco a voi una nuova guida da OrrizzonteScuola rivolta a docenti e personale ATA, che si pone l’obiettivo di...
Written on 29 Aprile 2013, 14.30 by
Molti colleghi mi hanno interpellato chiedendo un riferimento normativo relativo che chiarisse l'esistenza o meno di un tetto massimo di ore...
Written on 09 Settembre 2013, 18.55 by
  Il tanto atteso Decreto Scuola è stato dunque approvato nel Consiglio dei Ministri di oggi, 9 settembre 2013. Sono...
Written on 21 Giugno 2011, 16.57 by
Nei giorni scorsi alcuni colleghi mi hanno posto una serie di quesiti di carattere normativo su adempimenti ed obblighi di servizio dei docenti dopo il...

 

 

Commenti  

 
#39 Giuseppina 2014-11-21 15:09 salve la scrivo per avere delucidazioni sul mio orario di servizio. Ho un orario indegno!!!! Sono un insegnante di scuola primaria e ho una cattedra di 22 ore (part-time) spalmate su 5 giorni settimanali e su tre scuole diverse. Ho parecchi buchi altro che 22 ore!!! lunedì ho 2 buchi: uno di mezz'ora e poi un altro di 1 ora
mercoledì: un buco di 45 minuti e 7,15 ore di servizio!!! e ovvi
venerdi: 2 ore
Ovviamente ho tutti i pomeriggi e quando ho accettato la proposta di supplenza la situazione non era questa. Sono su sostegno e la bimba a cui ero stata assegnata 6 h si è trasferita. Il dirigente ha ben pensato così di mettere le 6 ore sui tre pomeriggi che avevo liberi!!! cosa posso fare?
Citazione
 
 
#38 roberto sconocchini 2014-10-24 17:08 Citazione anna lucia:
salve vorrei chiedere come inserire le mie 12 ore in una scuola a tempo pieno dove le compresenze sono state messe tutte di mattina. Su quanti giorni inserirle? faccio presente che sono su un sostegno e che il bambino lavora solo nelle prime ore poi si stanca e non vuole più fare niente.

In questi casi non è facile inserirti. Non sta scritto da nessuna parte che le compresenze vadano svolte tutte al mattino e nel caso in cui non si spostino, informa il tuo DS
Citazione
 
 
#37 anna lucia 2014-10-24 09:05 salve vorrei chiedere come inserire le mie 12 ore in una scuola a tempo pieno dove le compresenze sono state messe tutte di mattina. Su quanti giorni inserirle? faccio presente che sono su un sostegno e che il bambino lavora solo nelle prime ore poi si stanca e non vuole più fare niente. Citazione
 
 
#36 Chiara 2014-05-05 23:55 Buonasera, vorrei sapere se e in quale modo deve essere definito l'orario della docente che rientra in servizio a disposizione dopo il 30 aprile, con la riduzione oraria per allattamento. In particolare, mi chiedo se è corretto che il suo orario sia definito giorno per giorno in base alle esigenze dei colleghi, o se ci debba essere un orario ufficiale in base al quale organizzare le sostituzioni. Insegno alla scuola primaria. Grazie!!! Citazione
 
 
#35 Roberto 2014-02-18 11:36 Il nostro contratto parla di 22 ore di insegnamento + 2 ore di programmazione obbligatorie. Per questo ritengo che tu non possa commutarle in ore di insegnamento
Citazione giacoma:
salve, sono un'insegnante della scuola primaria,volevo sapere se ho l'obbligo di partecipare alle 2 ore di programmazione pomeridiana visto che all'interno dell'istituto sono a "disposizione".si potrebbero convertire le due ore di programmazione in ore di insegnamento? potrei essere più utile durante le ore di lezione antimeridiane.e se si può fare,a quanto equivalgono 2 ore di programmazione in ore di insegnamento?
Citazione
 
 
#34 giacoma 2014-02-17 13:38 salve, sono un'insegnante della scuola primaria,volevo sapere se ho l'obbligo di partecipare alle 2 ore di programmazione pomeridiana visto che all'interno dell'istituto sono a "disposizione".si potrebbero convertire le due ore di programmazione in ore di insegnamento? potrei essere più utile durante le ore di lezione antimeridiane.e se si può fare,a quanto equivalgono 2 ore di programmazione in ore di insegnamento? Citazione
 
 
#33 Elsa 2013-11-01 13:59 Nella classe 3^ media a tempo prolungato l'insegnante d'italiano concentra le nove ore solo il lunedì alle ultime due ore, il giovedì le ultime quattro ore mensa compresa, e solo il sabato alle prime tre ore. E' legale? Citazione
 
 
#32 Cettina 2013-10-28 10:31 Buongiorno, mi hanno offerto 13 ore settimanali come sostegno in una scuola dell'infanzia, vorrei sapere all'incirca quanto mi pagherebbero? Grazie Citazione
 
 
#31 roberto 2013-05-23 09:43 Citazione Sonia:
Vorrei sapere se è possibile per un insegnante di scuola primaria svolgere (volontariament e)fino a 26 ore di lezione con gli alunni, per coprire ore che risulterebbero "vacanti"(2 ore in più rispetto alle 24 consuete? Se sì, sarebbe possibile recuperarle tra la fine e l'inizio delle lezioni (giugno/settembre)?
Grazie

A me risulta non sia possibile. Solo per i docenti di media e superiore possono essere aggiunte fino ad un massimo di 6 ore settimanali. Ore vacanti non devono risultare in quanto l'organico non puo' essere inferiore al fabbisogno orario previsto. A presto!
Citazione
 
 
#30 Sonia 2013-05-22 22:12 Vorrei sapere se è possibile per un insegnante di scuola primaria svolgere (volontariament e)fino a 26 ore di lezione con gli alunni, per coprire ore che risulterebbero "vacanti"(2 ore in più rispetto alle 24 consuete? Se sì, sarebbe possibile recuperarle tra la fine e l'inizio delle lezioni (giugno/settembre)?
Grazie
Citazione
 
 
#29 Roberto Sconocchini 2013-03-14 10:57 Citazione vincenzo:
salve, sono un insegnate di scuola secondaria di II grado. sono stato coinvolto in 2 viaggi d'istruzione, senza che ne dessi disponibilità e in entrami i casi sono coinvolti sabato e domenica che non sono lavorativi. è previsto chiedere il recupero per i giorni che non sono lavorativi?
grazie per la disponibilità

A me risulta che un insegnante che non dia la propria disponibilità ad accompagnare i ragazzi in gita non possa essere obbligato…
Citazione
 
 
#28 vincenzo 2013-03-13 12:41 salve, sono un insegnate di scuola secondaria di II grado. sono stato coinvolto in 2 viaggi d'istruzione, senza che ne dessi disponibilità e in entrami i casi sono coinvolti sabato e domenica che non sono lavorativi. è previsto chiedere il recupero per i giorni che non sono lavorativi?
grazie per la disponibilità
Citazione
 
 
#27 Roberto Sconocchini 2013-02-24 11:31 Citazione Caterina:
Ciao sono un'insegnante della scuola dell'infanzia e vorrei sapere con esattezza se cambiando il turno un giorno alla mia collega di sezione devo compensare con un altro cambio x totalizzare le 25 ore settimanali o al contrario sono giustificata se non le faccio

A me risulta che qualsiasi cambio turno debba comportare lo stesso numero di ore settimanali (quindi 25 per la scuola dell'infanzia)
Citazione
 
 
#26 Caterina 2013-02-23 23:02 Ciao sono un'insegnante della scuola dell'infanzia e vorrei sapere con esattezza se cambiando il turno un giorno alla mia collega di sezione devo compensare con un altro cambio x totalizzare le 25 ore settimanali o al contrario sono giustificata se non le faccio Citazione
 
 
#25 roberto 2013-01-17 13:12 Purtroppo è possibile.
Il nostro contratto non prevede soglie orarie giornaliere
Citazione sara:
sono un'insegnante di scuola primaria. Mi è capitato di essere a scuola anche 10 ore di fila tra uscite didattiche, ore in classe e riunioni. E' possibile una cosa del genere?
Citazione
 
 
#24 sara 2013-01-17 12:17 sono un'insegnante di scuola primaria. Mi è capitato di essere a scuola anche 10 ore di fila tra uscite didattiche, ore in classe e riunioni. E' possibile una cosa del genere? Citazione
 
 
#23 imperia zaccagni 2012-10-28 18:00 sono insegnante di religione nella primaria e infanzia ,ho 25 ore settimanali di cui 20 nella primaria con 2 ore di programmazione, mi hanno chiesto di effettuare 2 ore in più alle 4 che già ho domani per sostituire una collega, nel pomeriggio ho ore di programmazione. E' normale tutto ciò? Citazione
 
 
#22 Ilio 2012-10-09 21:00 -| insegno nella secondaria, cattedra ordinaria di 18 ore
anche io ho problemi con l'orario giornaliero: se ho già 5 ore continuate o con un'ora di intervallo possono costringermi a recuperare un'ora proprio in quell'ora libera? mi hanno sempre detto che al massimo si possono fare 5 ore quotidiane.
A proposito: le ore debbo recuperarle perchè all'avvio dell'anno scolastico abbiamo avuto un orario ridotto a 4 ore/giorno per due settimane. si debbono recuperare per forsa come supplenze? Grazie
Citazione
 
 
#21 Babbo Natale 2012-09-30 11:43 Citazione vera:
docente primaria tempo pieno,nel mio orario il venerdi lavorO ben7 ore con un'ora buco,QUINDI FACCIO IL TURNO ANTIMERIDIANO (4H) E QUELLO POMERIDIANO(3h) XCHE' ASSEGNATA IN 2 SEZIONI…è UN CAOSSSSSSSSSSS MA è NORMALE????????

Diciamo che non sarbbe normale, ma questo accade con la scomparsa delle compresenze!!
Citazione
 
 
#20 vera 2012-09-30 10:49 docente primaria tempo pieno,nel mio orario il venerdi lavorO ben7 ore con un'ora buco,QUINDI FACCIO IL TURNO ANTIMERIDIANO (4H) E QUELLO POMERIDIANO(3h) XCHE' ASSEGNATA IN 2 SEZIONI…è UN CAOSSSSSSSSSSS MA è NORMALE???????? Citazione
 
 
#19 Roberto 2012-09-16 11:33 Accidenti! Ma da quando lo stipendio dei docenti è aumentato cosi' tanto da consentire loro il possesso di tutte queste case nei luoghi di villegiatura?
Citazione L:
Secondo quanto scritto nell'articolo, NON vi é un diritto al sabato libero, vero?

Ci sono TANTE scuole con insegnanti con case in luoghi di villeggiatura, disponibilità economiche per weekend fuori casa che tiranneggiano i colleghi, imponendo un orario pesante al sabato! E hanno tutti gli anni, da tanti anni il sabato libero!
Citazione
 
 
#18 L 2012-09-15 20:19 Secondo quanto scritto nell'articolo, NON vi é un diritto al sabato libero, vero?

Ci sono TANTE scuole con insegnanti con case in luoghi di villeggiatura, disponibilità economiche per weekend fuori casa che tiranneggiano i colleghi, imponendo un orario pesante al sabato! E hanno tutti gli anni, da tanti anni il sabato libero!
Citazione
 
 
#17 Roberto 2012-09-07 15:17 Citazione Michela:
La mia preside sostiene che il nostro orario di servizio va dalle 8 alle 20 e che quindi puo' disporre orari e riunioni all'interno di questo orario come più le aggrada. Corrisponde al vero questa affermazione?
Help!

Nel contratto non sta scritto in nessun articolo…
Citazione
 
 
#16 Michela 2012-09-06 20:18 La mia preside sostiene che il nostro orario di servizio va dalle 8 alle 20 e che quindi puo' disporre orari e riunioni all'interno di questo orario come più le aggrada. Corrisponde al vero questa affermazione?
Help!
Citazione
 
 
#15 paola 2012-03-21 20:40 insegno nella scuola primaria per 20 ore settimanali.L' orario distribuito su cincque giorni,mi vede in classe quattro giorni su cinque alle 8:20.Desidererei sapere, avendo due bambine di 4 e 2 anni,se esiste una legge che permette l' entrata alla seconda ora, almeno in alcuni giorni.Grazie anticipatamente . Citazione
 
 
#14 Roberto 2012-01-24 10:24 Con quel grande orario che ti hanno regalato ci mancherebbe solo che tu non utilizzi le ore buche per programmare… DEVI FARLO!!!!
Citazione susanna:
Insegno in una scuola primaria, svolgo 18ore settimanali distribuite su 3 giorni.
Anche io ho ogni giorno due o tre ore di buco e il venerdì lavoro otto ore di fila. Insegnando inglese spesso mi trovo a programmare da sola, ma devo tornare a scuola appositamente per la programmazione. Vorrei sapere se è possibile effettuare la programmazione nelle ore di buco, invece di perdere tempo in giro.
Grazie in anticipo!
Citazione
 
 
#13 susanna 2012-01-23 22:03 Insegno in una scuola primaria, svolgo 18ore settimanali distribuite su 3 giorni.
Anche io ho ogni giorno due o tre ore di buco e il venerdì lavoro otto ore di fila. Insegnando inglese spesso mi trovo a programmare da sola, ma devo tornare a scuola appositamente per la programmazione. Vorrei sapere se è possibile effettuare la programmazione nelle ore di buco, invece di perdere tempo in giro.
Grazie in anticipo!
Citazione
 
 
#12 Giorgio 2012-01-17 19:26 Ho 2 domande credo importanti per tutti noi docenti :

1) Ma le ore buche io ne ho di media 2 al giorno per 5 giorni oltre ad avere le mie 18 ore (standard) vengono pagate e secondo quale articolo ?

2) La sostituzione di un collega in uno scrutinio (la classe non è mia) come viene remunerato, con quale criterio e con quale articolo del CCNL ?

Grazie
Citazione
 
 
#11 Roberto 2011-12-20 10:15 Citazione anna:
Insegno come supplente in una scuola secondaria e ho 18 ore settimanali di lezioni.Uno di questi giorni ho 5 ore di lezione e un altro 6, è legale assegnarmi continuamente ore di recupero portandomi a fare anche 8 ore di servizio continuativo????
Grazie, Anna

Si tratta di capire se sono ore in orario aggiuntivo o meno. 8 ore di servizio continuativo non credo siano contemplabili in nessun caso se non in situazioni di emergenza
Ciao
Citazione
 
 
#10 anna 2011-12-19 16:16 Insegno come supplente in una scuola secondaria e ho 18 ore settimanali di lezioni.Uno di questi giorni ho 5 ore di lezione e un altro 6, è legale assegnarmi continuamente ore di recupero portandomi a fare anche 8 ore di servizio continuativo????
Grazie, Anna
Citazione
 
 
#9 Roberto 2011-10-27 14:19 Sono solitamente gli istituti nel loro regolamento che prevedono queste normative.
In linea di massima comunque spetta ai docenti (TUTTI non solo quelli di sostegno) accompagnare gli alunni dalle aule alla palestra o agli spazi sportivi esterni e viceversa; ove ricorrano particolari esigenze organizzative, anche tali trasferimenti possono essere fatti con la collaborazione del personale ausiliario specificamente incaricato dal DSGA.
Citazione susy:
vorrei apere se gli insegnanti di sostegno durante l'ora di ed.fisica sono tenuti a seguire i propri alunni oppure possono lasciarli venire da soli in palestra. Grazie
Citazione
 
 
#8 susy 2011-10-27 00:19 vorrei apere se gli insegnanti di sostegno durante l'ora di ed.fisica sono tenuti a seguire i propri alunni oppure possono lasciarli venire da soli in palestra. Grazie Citazione
 
 
#7 Roberto 2011-10-09 21:24 Citazione Giusj:
Insegno in una scuola primaria e il Dirigente ha imposto degli orari giornalieri con le ore buche, premetto che lavoriamo su cinque giorni e con orario 8:00/14:00.Proprio nel mio orario ci sono tre ore buche. Mi chiedo se ciò è legale e se sia consentito che si possano sprecare tre ore settimanali in questo modo arrecando maggiore stress al lavoratore che deve trovare il modo per trascorrere queste ore possibilmente per strada.

Ma questa passione del DS per le ore buche quale origine ha?
Citazione
 
 
#6 Giusj 2011-10-09 20:49 Insegno in una scuola primaria e il Dirigente ha imposto degli orari giornalieri con le ore buche, premetto che lavoriamo su cinque giorni e con orario 8:00/14:00.Proprio nel mio orario ci sono tre ore buche. Mi chiedo se ciò è legale e se sia consentito che si possano sprecare tre ore settimanali in questo modo arrecando maggiore stress al lavoratore che deve trovare il modo per trascorrere queste ore possibilmente per strada. Citazione
 
 
#5 Gaetano 2011-09-21 20:33 ha diritto a completare oltre l'orario di cattedra il collega che avendo già 18 ore settimanali nella scuola secondaria di II, nel sostegno, chiede altre 6 ore disponibili nello stesso istituto nella classe A047 fino al raggiungimento delle 24 ore settimanali?preciso che il collega in questione aggiunge i punti di servizio che annualmente fa nel sostegno,nella classe di concorso A049, nella quale è abilitato.Inoltre può essere fatto l'orario del sostegno, in funzione della possibilità a completare l'orario settimanale a 24?Ha diritto al giorno libero? Citazione
 
 
#4 chantal 2011-09-17 23:25 Sono docente di ed.fisica nella scuola secondaria superiore. Sono l' ultima arrivata e mi hanno fatto l' orario utilizzando il criterio del "tappabuchi", completamente squilibrato,la 2 e l' ultima ora, ma soprattutto ho un giorno di 6 ore consecutive e uno con 1 ora;Ho fatto presente che fare sei ore di ed.fisica consecutive é troppo pesante, che non mi consente di svolgere al meglio la mia funzione docente e che é nocivo per la mia salute a causa del forte stress.Datemi un suggerimento. Che articoli del contratto o di legge possono obbligarli a farmi un' orario più equilibrato e conforme a quello dei colleghi che hanno una situazione oraria decisamente migliore. Cordiali saluti e grazie Citazione
 
 
#3 enzo 2011-03-27 21:02 sono un docente di educazione fisica che insegna in una scuola secondaria di secondo grado.
Spesso mi vengono assegnate, oltre la mia, delle classi da tenere in palestra a cui manca l'insegnante.
Vorrei sapere:
- se la cosa è a norma di legge e cosa prevede la normativa a riguardo;
- pur volendo collaborare come devo comportarmi per essere tutelato?
grazie.
Cordiali saluti
Enzo
-
Citazione
 
 
#2 aldo 2010-12-18 01:11 mi associo al tuo problema, il mio è di 5 ore buche, 5 prime ore,4 5° ore. Cosa fare? Citazione
 
 
#1 samanta 2010-10-19 11:03 E' il mio caso. Ho un orario ignobile. Insegno nella scuola primaria a tempo pieno, su cinque giorni di servzio quattro sono pomeridiani, ormai la didattica ne sta risentendo. Come mi debbo difendere? Ho già parlato con il DS, fa orecchie da mercante. Aiutatemi sono disperata. Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Christmas Time

Ulti Clocks content

Il Meteo

Foto Satellitari in tempo reale - Italia e tutti i paesi Europei

 

Riepilogo visite

 

 

Geolocation

Locations of Site Visitors

Opinioni

Il notiziario di Ercole Bonjean

Vai alle edizioni precedenti

Sito segnalato da

banner

Radio Online

free online radio