Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Opinioni
Maestri per sempre... PDF Stampa E-mail
Scuola
Sabato 02 Giugno 2012 20:42

Qalche giorno fa sul quotidiano La Stampa il noto giornalista Massimo Gramellini ha scritto un editoriale dedicato al racconto di una serata particolare, una sorta di raduno di una classe elementare di quaranta anni fa, con tanto di maestra al seguito.

Ebbene, le emozioni descritte in maniera così efficace dall'editorialista rendono l'idea di cosa rappresenti per la vita di ogni uomo il rapporto che si costruisce in quei primi anni di scuola con il maestro e quali frutti nascano da quell'interazione. Insomma questo che leggerete rappresenta il compenso più grande per ogni maestro e descrive quello che è il significato di maestri per sempre...

Domenica sera ho condiviso con una trentina di temerari uno spericolato esperimento sentimentale: il raduno dei compagni di classe delle elementari. Erano quarant’anni e centomila capelli che non ci si vedeva e per farsi riconoscere ciascuno si era pinzato sul petto una targhetta con nome, cognome e una propria foto di allora.

 
Diminuire i compiti a casa? Quando anche il dovere cessa di essere un valore PDF Stampa E-mail
Scuola
Lunedì 02 Aprile 2012 13:42

Speravamo fosse finita l'epoca dei ministri dagli annunci roboanti. Si pensava che un governo tecnico affrontasse con competenza e rigore problemi reali e urgenti, soprattutto nella settore della Pubblica Istruzione.

L'improvvida uscita del ministro Profumo sull'opportunità di "dare meno compiti a casa" è, a mio modesto avviso, un pessimo segnale sotto molto aspetti.

 
"Che cosa sono le nuvole?": ecco perchè andare a votare per i Referendum PDF Stampa E-mail
Varie
Domenica 05 Giugno 2011 09:39

 

Politici, tecnici, opinionisti stanno tentando disperatamente di far comprendere l'importanza di andare alle urne il 12 e il 13 giugno per i Referendum.
La partita più importante si gioca infatti sulla privatizzazione di un bene pubblico come l'acqua e sulla possibilità di costruire sul territorio italiano impianti di produzione di energia nucleare.
Per una volta quindi i Referendum tornano ad interessare questioni NON DELEGABILI AL LEGISLATORE, ma di una portata tale da richiedere che tutti i cittadini possano esprimersi su  quale futuro assicurare a se stessi e alle generazioni a venire in materia di gestione di beni pubblici come l'acqua e l'aria.

 
Entro il 2012 tutte le scuole avranno il wi-fi? PDF Stampa E-mail
Scuola
Mercoledì 20 Aprile 2011 19:27

wi-fi a scuola?

Alcune agenzie di stampa hanno battuto la notizia dell'ingresso del wi-fi nelle scuole entro il 2012.
Mi sono permesso di inserire il punto interrogativo perchè questo annuncio è stato fatto dai ministri Gelmini e Tremonti nel corso di una conferenza stampa di presentazione del progetto, inserito nell'ambito di ''E-Gov 2012".

In questi casi, considerata la prossima tornata elettorale e i dati assolutamente inesatti snocciolati dal ministro dell'Istruzione sullo "stato dell'arte" delle infrastrutture tecnologiche delle scuole italiane, il rischio di un'uscita sostanzialmente demagogica, è forte. E' stato ad esempio detto che le scuole sono tutte connesse in rete (basterebbe leggere alcuni commenti di questo blog di colleghi che si lamentano proprio per l'assenza di connessione ad internet nei propri istituti), e che l'80% usa la PEC (noi l'abbiamo da 2 anni e ancora ci deve pervenire un messaggio di posta elettronica certificata...).

 
Video: la scuola delle esperienze significative contro quella della trasmissione delle informazioni PDF Stampa E-mail
Scuola
Lunedì 18 Aprile 2011 13:47

Pongo alla vostra attenzione questo intervento di Diana Laufenberg al TED, sottotitolato in italiano, in cui descrive le 3 cose fondamentali e sorprendenti che ha appreso dalla sua esperienza di insegnamento.
In particolare si sofferma, in tutta la seconda parte del suo intervento, sull'importanza dell'errore ai fini dell'apprendimento, in un contesto dove, purtroppo, si esalta la cultura dell'unica risposta esatta nei test a scelta multipla.

Il filo rosso che collega le varie storie della relatrice è la promozione di un'idea di scuola come valorizzazione delle esperienze significative, piuttosto che mera trasmissione di informazioni, considerato che per quest'ultima funzione esistono oggi tutta una serie di strumenti quantitativamente più competivi rispetto a ciò che la scuola può offrire.
Creare un proficuo ambiente di apprendimento, questa la mission per la scuola, un luogo dove gli studenti possano convalidare quanto apprendono, facendo tesoro degli errori, considerati parte fondamentale del processo di apprendimento.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 7

Il Meteo

Foto Satellitari in tempo reale - Italia e tutti i paesi Europei

Sito segnalato da

banner

Radio Online

free online radio