Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Per iscriversi alla newsletter Maestro Roberto inviare una mail all'indirizzo info@robertosconocchini.it con oggetto Iscrizione newsletter e testo vuoto

Tutte le curve del Coronavirus, Stato per Stato, in una pagina web E-mail
Risorse - Attualità
Scritto da Administrator   
Martedì 14 Aprile 2020 18:34
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

In questa fase in cui si cominciano a fare ipotesi sull'allentamento della morsa del distanziamento sociale in corso, abbiamo ben compreso l'importanza delle varie curve dei contagi, delle guarigioni e dei decessi per il coronavirus. Questo perchè la lunghezza della salita delle curve, fa presagire i tempi necessari per arrivare al tanto auspicato contagio 0.

La cosa impressionante è la difformità di queste curve, confrontando i dati di ogni Paese.

Corona Hunt è un sito Web dove troviamo uno spazio in cui sono mostrate le curve dei contagi, delle guarigioni e delle morti in ogni Stato, in modo che sia possibile vedere quali Paesi si stanno più rapidamente riprendendo e quali invece stanno attraversando i momenti peggiori.

Nel menu principale coronahunt.app possiamo scegliere il tipo di informazioni che vogliamo vedere: contagi, morti, guariti, risorse e mappa. In quest'ultimo caso otteniamo qualcosa di molto simile a quello del famoso gisanddata.maps.arcgis.com .

Il vantaggio di poter vedere tutte le informazioni contemporaneamente aiuta a capire come le decisioni di confinamento di ciascun Paese si siano dimostrati più o meno efficaci. È possibile osservare, ad esempio, come la curva dei decessi abbia iniziato a calare in alcuni Stati europei, mentre in America Latina e negli Stati Uniti sembra continuare ad aumentare esponenzialmente.

Se utilizziamo il motore di ricerca nel menu a destra, possiamo trovare i dettagli di Paesi specifici, con le stesse curve e alcuni grafici più dettagliati che mostrano gli aumenti di giorno in giorno, sempre con i dati confermati da ciascuna area.

È importante notare che ogni Stato utilizza un modo diverso di "contare i dati". Mentre alcuni contano solo le vittime a cui è stata diagnosticata la malattia, altri aggiungono tutti quelli che hanno avuto problemi respiratori, quindi sicuramente non conosceremo mai i numeri esatti fino a quando non verranno confrontati con quelli verificatisi negli stessi mesi negli anni passati.

Vai su Corona Hunt

 

Articoli correlati

Written on 10 Gennaio 2015, 16.02 by maestroroberto
  Ecco una mappa animata che mostra la diffusione dell'hashtag Twitter #JeSuisCharlie nel mondo e che documenta...
Written on 20 Settembre 2015, 14.20 by maestroroberto
Tutto ciò che ci viene restituito da telegiornali e trasmissioni televisive a qualsiasi ora del giorno, oltre che a interrogare le...
Written on 19 Marzo 2018, 20.34 by maestroroberto
Ecco la prima casa stampata in 3D, negli Stati Uniti, progettata appositamente per i Paesi in via di sviluppo. È stata presentata ad...
Written on 14 Marzo 2020, 17.07 by maestroroberto
E' una vera corsa contro il tempo quella che la ricerca sta facendo per trovare un rimedio contro il coronavirus che dal 9 gennaio, giorno in...
Written on 15 Marzo 2020, 11.18 by maestroroberto
L'amico Paolo Gallese mi segnala la Guida Galattica al Coronavirus, un lavoro realizzato dalla collaborazione tra il Children's Museum...
Written on 23 Marzo 2021, 14.19 by maestroroberto
Ci stiamo tutti impazientemente chiedendo quando potremo tornare alla normalità e quando ci lasceremo definitivamente alle spalle la...