YouGlish: apprendere la corretta pronuncia inglese da Youtube Stampa
Discipline - Lingua inglese
Scritto da Administrator   
Mercoledì 24 Ottobre 2018 16:46

Youglish è uno strumento che permette di ascoltare la corretta pronuncia delle parole in lingua inglese, utilizzando i video di YouTube in madrelingua in un contesto significativo.

E' sufficiente digitare la/e parola/e che vorresti ascoltare e scegliere tra pronuncia inglese, statunitense o australiana o tutte assieme.

A quel punto inizia la ricerca e restituzione dei video. Ogni filmato consente di leggere la sottitolatura dei testi in modo da agevolare l'ascolto e la comprensione.

Lo strumento fornisce anche suggerimenti su come migliorare la pronuncia inglese e consente ai nostri studenti di vedere e ascoltare le parole molte volte in varie frasi di esempio, aspetto che rende questa risorsa molto efficace nello studo della lingua inglese.

Vai su Youglish

Se siete invece alla ricerca di uno strumento rapido per conoscere la corretta pronuncia inglese di una parola, vi suggerisco howjsay.com

 

Articoli correlati

Written on 23 Agosto 2015, 16.29 by maestroroberto
English-Guide.org rappresenta senza dubbio un'autentica miniera di risorse didattiche per l'insegnamento della lingua...
Written on 18 Ottobre 2015, 10.12 by maestroroberto
SpellingCity è uno dei più conoscoiuti siti web per l'approfondimento della grammatica  e del vocabolario...
Written on 13 Aprile 2015, 19.04 by maestroroberto
Tools for Educators è un'autentica miniera di risorse da cui attingere per creare e personalizzare materiali didattici per...
Written on 04 Maggio 2017, 16.08 by maestroroberto
Anche negli Stati Uniti viene celebrata la Festa della mamma ogni seconda domenica di maggio. La rete è piena di attività di...
Written on 07 Aprile 2017, 18.46 by maestroroberto
Trivalang è un gioco in versione app progettata da Modern Language Centre UOC, per l'apprendimento delle lingue...
Written on 29 Settembre 2015, 18.22 by maestroroberto
Grammarman è un personaggio dei fumetti nato da un'idea di Brian Boyd, che nel giro di pochi anni è diventato protgonista...