Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Insegnare a leggere con il metodo sillabico - fonematico: 2 album da scaricare E-mail
Discipline - Italiano
Giovedì 25 Agosto 2011 12:55
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

apprendimento lettura

Ecco a voi un altro importante suggerimento per i colleghi che a settembre si ritroveranno in classe prima e dovranno decidere quale metodo adottare per l'insegnamento/apprendimento della lettoscrittura.
Si tratta di una guida all'insegnamento della lettura con il metodo sillabico - fonematico, scritta da Emidio Tribulato per il Centro Studi Logos e composta da due album, scaricabili gratuitamente in formato PDF.

 

I due album per la lettura sillabica –fonematica hanno lo scopo di portare il bambino all’apprendimento della tecnica della lettura con notevole rapidità e gioia utilizzando come elementi base non le consonanti ma le sillabe da associare con delle parole che contengono lo stesso suono iniziale.

 

Il metodo analitico è solo apparentemente più semplice e rapido in quanto si pensa erroneamente che il bambino, per poter leggere, dovrà imparare solo le ventuno lettere dell’alfabeto mentre nel metodo sillabico i segni grafici da ricordare sono molto di più: nel nostro caso circa 180. In realtà, invece, se per il bambino è abbastanza facile imparare vocali e consonanti egli leggerà con una certa facilità solo le vocali mentre avrà notevoli difficoltà ad unire queste con le consonanti per formare sillabe e parole. Il motivo è semplice: le consonanti non possono essere pronunciate senza associare loro una vocale e pertanto, nel formare le sillabe e poi le parole, il bambino è costretto ad eludere mentalmente la vocale con la quale aveva imparato a pronunciare la consonante, per poi associarla alle altre consonanti e alla vocale. Ciò complica molto la tecnica della lettura e richiede buone capacità intellettive e una notevole attenzione e concentrazione sulla struttura grafica e fonetica di quanto letto. La stessa difficoltà si avrà nell’apprendimento della scrittura. Ogni parola udita dovrà essere tradotta in segni grafici ai quali, durante l’apprendimento, è stato associato un suono. Ad esempio se il bambino è costretto a scrivere la parola STRADE utilizzando il metodo analitico sarà costretto a scomporre questa parola nei suoni delle vocali e consonanti che gli sono stati insegnati e che ritrova in memoria: su o es – tu o ti – ru o er - a – di o du – e-

Da questo coacervo di suoni e di segni è difficile per lui ritrovare quelle corrette per poterle scrivere.

Utilizzando il metodo sillabico tali difficoltà vengono ad essere superate in quanto il suono delle sillabe è netto, chiaro ed inequivocabile. Se il bambino ha imparato a leggere e a scrivere stra e de, sarà per lui molto semplice unire queste due sillabe per leggere o scrivere strade.

Ecco i links per scaricare direttamente i due album

LETTURA SILLABICA - FONEMATICA VOLUME PRIMO

LETTURA SILLABICA - FONEMATICA VOLUME SECONDO

 

Articoli correlati

Written on 21 Gennaio 2014, 19.19 by
  Tornano le proposte di VBscuola con un programma della collana ‘I Giochi di Elspet e Jos’, curata dalla collega Giusi...
Written on 23 Gennaio 2010, 09.31 by
Ho scoperto un nuovo blog di un collega, Sono il Maiestro, che si propone di condividere in rete alcune esperienze svolte in classe. Tra queste vi...
247850
Written on 02 Marzo 2012, 14.04 by
AnaGeo è un gioco di ricostruzione di parole, il cui scopo è comporre le parole più lunghe, utilizzando dieci lettere scelte dal programma,...
Written on 06 Gennaio 2011, 14.53 by
Ricordate l'Alfabetiere Multimediale? Ecco un'altra risorsa online per aiutare i bambini nell'apprendimento della lettura. Si tratta dell'Atlante...
Written on 09 Luglio 2010, 14.39 by
I colleghi che sanno già di dover insegnare a settembre l'italiano in prima elementare si stanno tormentando sotto l'ombrellone per decidere quale metodo...
Written on 18 Novembre 2010, 15.40 by
  Sappiamo bene come anche dentro Facebook proliferino gruppi dedicati alle materie e agli argomenti più disparati. Pensate ne esiste persino uno...