Le piramidi di Giza in 3D Stampa
Discipline - Storia
Domenica 10 Giugno 2012 16:02

Giza 3D è un progetto molto suggestivo che ha consentito di ricreare online le Grandi Piramidi di Giza in 3D, per permetterne la visualizzazione tramite browser web.

E' il risultato di una collaborazione tra il Museum of Fine Arts di Boston, Harvard University e Dassault Systems (società esperta in sistemi CAD).

Si tratta di una grande risorsa per gli insegnanti e gli studenti che studiano la storia dell'Antico Egitto grazie alla possibilità di esplorare le piramidi online

Il sito è ricchissimo di informazioni, anche se disponibili sono in lingua inglese o francese, ed è un modo divertente per esplorare la piana di Giza.

Per poter viaggiare visrtualmente tra le piramidi è necessario scaricare un plugin ( ma la cosa avviene automaticamente) e su Mac occorre utilizzare Firefox in modalità a 32 bit.  Per una visualizzazione ottimale è raccomandata una connessione Internet a banda larga.

L'esplorazione 3D avviene secondo due modalità: premendo il tasto play in alto a destra oppure scorrendo la barra verticale sulla destra.

Articoli correlati

Written on 07 Febbraio 2013, 19.48 by
Il 10 febbraio si celebra la Giornata del Ricordo, come stabilito della Legge n. 92 del 30 marzo 2004. L'Istituto Piemontese per la...
Written on 04 Febbraio 2011, 18.46 by
Se siete alla ricerca di idee e materiali da proporre ai ragazzi per celebrare a scuola l'anniversario dei 150 anni dell'Unità d'Italia, vi consiglio di...
Written on 13 Marzo 2013, 19.29 by
Direttamente dal canale ScuolaInterattiva, un video che illustra una mappa dedicata alla nascita e all'affermazione del...
Written on 24 Maggio 2013, 15.45 by
Scoprii qualche tempo fa in Omnes Viae e mi ero ripromesso di parlarne, ma poi mi è passato di mente. Ora che ci sono ricapitato...
Written on 28 Febbraio 2013, 14.05 by
  Ötzi (o Oetzi), conosciuto anche come L'uomo venuto dal ghiaccio o la Mummia del Similaum, rappresenta il...
Written on 22 Ottobre 2010, 16.35 by
I bambini si appassionano tantissimo se stimolati al percorso di ricerca storica in maniera attiva e coinvolgente. Non a caso, quando si chiede...