Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Discipline
Enchanted Palace: un gioco online alla scoperta di Kensington Palace PDF Stampa E-mail
Lingua inglese
Mercoledì 12 Maggio 2010 16:04

Il Palazzo Incantato è un ottimo gioco gratuito online che guida i bambini alla conoscenza del celebre Kensington Palace.
Questo magnifico edificio è stato per lunghi anni residenza reale inglese e luogo di nascita delle regina Vittoria nel 1819, ultima sovrana a risiedervi prima del trasferimento a Buckingham Palace.

Anche se i bambini non sono interessati alla storia inglese, questo viaggio fantastico fornisce un'opportunità di apprendimento linguistico inglese in maniera interattiva e divertente.

Articoli correlati

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.robertosconocchini.it/home/modules/mod_aidanews2/helper.php on line 631

 
Visita virtuale interattiva in una casa vittoriana PDF Stampa E-mail
Lingua inglese
Venerdì 30 Aprile 2010 14:58

Il termine "casa vittoriana" viene generalmente usato per descrivere una casa costruita durante l'epoca  Vittoriana (1840-1904), periodo di rapida industrializzazione in Europa e in Nord America che ha introdotto notevoli innovazioni nell'architettura e nel design.
Le case di epoca vittoriana possono avere uno, due, o tre piani di altezza; in alcune regioni degli Stati Uniti, possono includere una torre ottagonale o arrotondata e un portico avvolgente.
Da oggi è possibile introdurre i bambini all'interno di una casa in stile vittoriano, riportando le lancette indietro nel tempo di circa 150 anni.
Tutto questo grazie a Walk Through A Victorian House, un vero e proprio viaggio interattivo animato all'interno di una di queste splendide residenze inglesi.

I bambini potranno scegliere le stanze da visitare e saranno accompagnati nel tour da simpatici personaggi che si alterneranno nelle varie spiegazioni.
Ovviamente questa attività può rappresentare un utile consolidamento delle conoscenze linguistiche per i nostri alunni alle prese con l'apprendimento dell'inglese, unitamente alla scoperta di alcuni interessanti contenuti relativi ad una tipologia abitativa acnora oggi caratterizzante il tessuto urbano del nord Europa e degli Stati Uniti.
All'interno dei vari ambienti potranno essere attivate diverse animazioni cliccando nella varie sezioni interattive.
Per iniziare occorre cliccare su New Tour, inserire il proprio nome, l'età e lo Stato di appartenenza. Vi ritroverete davanti alla porta di Villa Rose e.......

Articoli correlati

Articoli correlati

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.robertosconocchini.it/home/modules/mod_aidanews2/helper.php on line 631

 
Visita virtuale nell'alloggio segreto di Anna Frank PDF Stampa E-mail
Storia
Giovedì 29 Aprile 2010 21:57

E' dedicato ad Anna Frank un interessantissimo sito internet che, in occasione del 50° anniversario dell'inaugurazione della sua casa-museo, mette a disposizione la visita virtuale in 3D all'interno dei luoghi in cui visse la bambina, e in particolare all'interno del nascondiglio segreto, prima della sua deportazione ad Auschwitz.
Oltre alla famiglia Frank altri quattro ebrei si rifugiarono nell'Alloggio segreto: Hermann e Auguste van Pels con il figlio Peter, e Fritz Pfeffer. Quattro dipendenti della ditta di Otto Frank aiutarono i clandestini. Ogni giorno i rifugiati temettero di essere scoperti. E vivere così, in otto e stipati come sardine, fu davvero un’impresa.
Il 4 agosto 1944, i clandestini vennero arrestati. Qualcuno li tradi'. Furono inviati al campo di smistamento di Westerbork e poi internati ad Auschwitz. Solo Otto Frank sopravvisse alla deportazione, tutti gli altri clandestini trovarono la morte nei campi di concentramento. Hermann van Pels venne ucciso nelle camere a gas, Auguste venne gettata sotto un treno durante un trasporto. Gli altri morirono di stenti e a causa delle malattie. Non fu mai scoperto da chi furono traditi.
Anna fu arrestata insieme agli altri clandestini, rinchiusa ad Auschwitz con la madre e la sorella in una baracca. Più tardi, Anne e Margot vennero trasferite a Bergen-Belsen. Ed è qui che Anne mori' nel marzo del 1945. Aveva 15 anni.

L'applicazione consente di visitare le varie stanze della casa e di accedere al vano nascosto oltrepassando la libreria, con la possibilità di ascoltare anche alcuni commenti audio in inglese.
Il sito fornisce molti materiali utilizzabili a scuola, compreso L'albero di Anna Frank, una sorta di comunità composta da persone ed istituti che si ritrovano e dialogano, riconoscendo in Anna un simbolo di speranza in un futuro in cui prevalgano valori come il rispetto reciproco e la libertà. La comunicazione avviene attaccando una foglia virtuale nell'albero di castagno dedicato  alla piccola, grande ragazzina tedesca, un modo per continuare a scrivere il suo diario....

Fonte: Religione 2.0

Articoli correlati

Articoli correlati

Articoli correlati

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.robertosconocchini.it/home/modules/mod_aidanews2/helper.php on line 631

 

 
Le parti del discorso: un esercizo online per la grammatica italiana dalla University of Nottingham PDF Stampa E-mail
Italiano
Mercoledì 28 Aprile 2010 14:22

La Nottingham University ha messo a punto un'utilissima risorsa multilingue per sviluppare nei bambini la capacità di individuare le varie parti di una frase.
Per esercitare i bambini con la grammatica italiana è necessario impostare l'Imput language su italian e nel box a sinistra scrivere o incollare il testo sui cui dovranno lavorare.
Sotto, su Part of speech si seleziona l'elemento su cui intendiamo soffermarci (articolo, sostantivo, verbo, aggettivo, avverbio, pronome, ecc) e si clicca Submit per l'elaborazione successiva, ricordandoci però prima di scegliere tra tre diverse opzioni: 

  • Drag & drop: la frase verrà riscritta senza gli elementi che abbiamo selezionato (ad esempio gli articoli), che i bambini troveranno sotto e dovranno trascinare nel testo al posto giusto.
  • Fill in the blank: la frase viene riscritta senza gli elementi che abbiamo selezionato ed i bambini dovranno riscriverli negli spazi vuoti senza alcun aiuto.
  • Multiple choise: la frase viene riscritta senza gli elementi che abbiamo selezionato ed i bambini possono cliccare con il tasto destro del mouse in corrispondenza di uno spazio vuoto e selezionare Show alternatives per avere un aiuto tra possibili soluzioni e Show solution per inserire direttamente la parola corretta.

Ricordo che è anche possibile selezionare più di un elemento contemporaneamento da Part of Speech utilizzando il tasto Ctrl.
Ritengo questa un utilissima applicazione anche per approfondire la conoscenza della grammatica inglese e credo possa rappresentare un ottimo strumento per coinvolgere l'intera classe, magari collegandosi online tramite LIM.

Articoli correlati

Articoli correlati

Articoli correlati

Articoli correlati

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.robertosconocchini.it/home/modules/mod_aidanews2/helper.php on line 631

 
Tutpup: avvincenti sfide online in matematica ed inglese! PDF Stampa E-mail
Matematica
Martedì 27 Aprile 2010 14:22

Tutpup è un'ottima applicazione online che consente agli studenti di gareggiare in matematica o nello spelling di parole inglesi contro gli altri studenti di tutto il mondo, in forma anonima, oppure registrandosi gratuitamente.
Per non violare le norme relative alla privacy la navigazione risulta comunque anonima, in quanto i bambini nel registrarsi devono utilizzare come nickname il nome di un animale e  un colore.

La forma apertamente competitiva del sito rappresenta un notevole stimolo per i ragazzi a misurarsi ed arricchire le competenze matematiche e linguistiche, che possono essere commisurate all'età e alle abilità dei bambini, scegliendo tra le varie difficoltà crescenti disponibili.
La permanenza di una classifica aggiornata invita i ragazzi a continuare questo utile allenamento anche a casa, alla ricerca di migiliorare lo score personale, favorendo in tal modo un utilizzo costruttivo ed produttivo del computer nel tempo libero.

Articoli correlati

Articoli correlati

Articoli correlati

Articoli correlati

Articoli correlati

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.robertosconocchini.it/home/modules/mod_aidanews2/helper.php on line 631

 
<< Inizio < Prec. 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 Succ. > Fine >>

Pagina 179 di 197