Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Docenti
Il TAR del Lazio sospende la Circolare Ministeriale sull'adozione dei libri di testo! PDF Stampa E-mail
Normativa
Sabato 09 Maggio 2009 15:27

Se occorreva la conferma a proposito del caos imperante a Viale Trastevere, giunge dal TAR del Lazio la sospensione della Circolare Ministeriale n. 16 del 10 febbraio 2009 sull'adozione dei libri di testo, in seguito ad un ricorso presentato da alcuni docenti di scuola primaria della provincia lombarda.
Vi trametto la notizia giunta da Scuolaoggi:

"La III sezione del TAR del Lazio, con ordinanza del 7 maggio 2009 ha accolto il ricorso presentato da una ventina di insegnanti di scuola primaria della provincia di Milano, in accordo con la Flc Cgil milanese, disponendo la sospensione in via cautelare della Circolare ministeriale n.16 del 10.2.2009 relativa all’adozione dei libri di testo. Vediamo di ricostruire la vicenda nel suo insieme facendo direttamente riferimento al testo stesso del ricorso presentato dall’avv. Isetta Barsanti Mauceri e all’ordinanza del TAR.

 
Un minicorso per valutare e segliere un sussidiario PDF Stampa E-mail
Formazione e aggiornamento
Giovedì 07 Maggio 2009 16:42

Siamo in piena fase di adozione dei libri di testo, adempimento che in questa occasione assume una rilevanza molto particolare visto che ogni nuova scelta non potrà essere modifcata per 5 anni (una gran "genialata" visto che in tale maniera capiterà sempre agli stessi insegnanti ogni 5 anni l'onere di operare questa delicata scelta).
Serve pertanto arrivare ad una scelta condivisa, per quanto possibile, con tutti i colleghi del plesso e soprattutto occorre dotarsi di criteri oggettivi e trasparenti per scegliere tra tante e diverse proposte.
Un utile aiuto lo fornisce la collega Eva Pigliapoco, che ha inserito nel suo sito di cui ho già parlato altre volte, alcuni minicorsi, tra cui uno dedicato appunto alla scelta "ragionata" del sussidiario.

 

 
Imparare le lingue con il web 2.0 PDF Stampa E-mail
Formazione e aggiornamento
Martedì 28 Aprile 2009 14:46

II web 2.0 viene in soccorso anche a chi, come il sottoscritto, ha un pessimo rapporto con le lingue straniere e si trova nella condizione di "torturare" i traduttori online per ricavare qualche notizia da blogger stranieri.

LiveMocha è un ottimo servizio capace di sfruttare appieno le potenzialità del web 2.0 consentendo l'interazione di più utenti. E' gratuito ed è nato grazie ad una società di Seattle allo scopo di consentire di imparare le lingue direttamente su internet.

 

Per iniziare è necessaria un'iscrizione, poi occorre indicare la nostra lingua madre e quelle che abbiamo intenzione di imparare e scegliere il livello di apprendimento. E' possibile apprendere la lingua inglese, tedesca, spagnola, francese, cinese, hindi, ecc.... 

 
"Uno scacco tutto matto": un libro da consigliare PDF Stampa E-mail
Biblioteche, libri e storie
Sabato 11 Aprile 2009 16:44

L'amico e collega Ivan Sciapeconi ci informa dell'uscita del suo ultimo interessante libro da usare in classe, incentrato sul gioco degi scacchi, ma contenente anche attività e concetti in ambito linguistico, matematico ed antropologico.
Stiamo parlando di "Uno scacco tutto matto", rivolto a bambini delle classi 4° e 5° di scuola primaria, edito dalla Boopen ed ambientato nelle zone tra Rimini e Pennabilli, paese caro al grande Tonino Guerra.

All'interno del libro è presente un manuale del gioco degli scacchi e tramite il sito di Ivan si può prelevare altra documentazione e materiale utile per il lavoro in classe, oltre alla possibilità, per il docente, di visionare l'intera pubblicazioncliccando qui.
Chi è interessato all'acquisto del testo per utilizzarlo in classe può trovarlo in libreria o acquistarlo online a questo indirizzo , alla modica cifra di 7,5 €.

Articoli correlati

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.robertosconocchini.it/home/modules/mod_aidanews2/helper.php on line 631

 
Nativi digitali e competenza digitale PDF Stampa E-mail
Formazione e aggiornamento
Lunedì 06 Aprile 2009 22:21

La competenza digitale dei digital natives

Ci è capitato ultimamente di parlare dei nostri alunni definendoli "nativi digitali", termine adatto per differenziarli dalla generazione precedente in cui si parla di "migranti digitali".
Ma oggi che, nel valutare i ragazzi al termine di un corso di studi, si certificano le competenze che derivano dall'acquisizione di conoscenze e abilità disciplinari, abbiamo la possibilità di individuare ed accertare "competenze digitali"?

E' il tema di un intervento del prof. Antonio Fini dell'Università di Firenze in una conferenza svoltasi a Bari il 27 marzo scorso, sul tema "La competenza digitale dei Digital Natives".

 
<< Inizio < Prec. 81 82 83 84 85 86 87 88 89 Succ. > Fine >>

Pagina 88 di 89