Una fiaba sulla dislessia: "Buongiorno, sono la B" Stampa
Risorse - DSA
Venerdì 02 Ottobre 2009 14:30

 

"Buongiorno, sono la B" è una fiaba dedicata a quanti vivono il problema della dislessia ed è stata scritta da una mamma per il suo bambino e poi realizzata a cartone animato con l'aiuto di suo figlio di 7 anni.
E' una fiaba che dimostra quanto le tecnologie digtali possano trasformarsi in risorsa indispensabile per tentare di superare determinate difficoltà e, anzi, possano rappresentare elemento di spinta per una maggiore coesione e  solidarietà:  "Basta capire il modo e si diventa amici"!!

Questo video può servire a parlare di dislessia in classe, a rinforzare l'autostima dei bambini in difficoltà e a far loro superare l'astio per i trattamenti logopedici.
Il cartone animato può essere visionato on line e scaricato gratuitamente in vari formati, unitamente ai file per stampare le copertine, il testo della fiaba ed alcuni disegni sulla B da colorare.

Articoli correlati

Written on 02 Febbraio 2012, 19.51 by
Select and Speak è un'estensione per Chrome che inserisce un pulsante con cui potete attivare un sintetizzatore vocale per le vostre pagine web ed...
Written on 15 Settembre 2010, 15.02 by
Viene definita Disabilità invisibile la realtà relativa ai DSA (Disturbi Specifici dell'Apprendimento) in questo video realizzato dal dott. Daniele...
Written on 08 Settembre 2009, 14.23 by
Ritengo importante informare i colleghi che La Biblioteca digitale dell'Associazione Italiana Dislessia "Giacomo Venuti" (in breve BiblioAID),...
Written on 01 Marzo 2011, 13.37 by
Metto volentieri il mio spazio a disposizione per sostenere un appello che invito docenti e genitori a firmare. Si tratta dell'applicazione della legge...
Written on 20 Marzo 2014, 13.32 by
  Segnalo una nuova versione di un ottimo sintetizzatore vocale in versione portabile tramite chiavetta USB. Si tratta di Vivo...
Written on 22 Maggio 2010, 17.01 by
Ricevo e pubblico volentieri una lettera aperta inviatami da Laura Ceccon che denuncia pubblicamente la situazione di estremo disagio nella scuola...