Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Maestro Roberto - Tecnologie e didattica
Realizzare collages con le proprie foto: Shape Collage PDF Stampa E-mail
Risorse - Foto editor
Lunedì 09 Novembre 2009 20:45

Shapecollage.com è una simpaticissima applicazione che consente di utilizzare le proprie foto per realizzare collages con forme diverse: cuore, cerchio, rettangolo, stella, mezzaluna, farfalla, gatto, impronta ecc.,  ed è persino possibile comporre parole con le miniature delle proprie immagini.
C'e' la possibilità di utilizzare il servizio online con cui realizzare il collage, utilizzando le immagini che risiedono in qualche servizio del web, come Flickr, Google images, Youtube, Boston Globe Pictures, Yahoo News, Time Magazine, Amazon, eBay, Movies.com e con la possibilitincorporare l'immagine generata nel proprio sito web.

Ben più ricca di opzioni è la versione Shape Collage da scaricare in locale, che permette di personalizzare fin nei minimi dettagli il collage che intendiamo realizzare. Questa versione è utilizzibile con tutti i sistemi operativi in circolazione.

Qui è possibile prendere visione di alcuni simpatici risultati ottenuti con questa ottima applicazione.
Ecco un utile tutorial che illustra le caratteristiche di Shape Collage nella versione da scaricare. 

 
Un programma per l'insegnamento della geometria: Geoclic PDF Stampa E-mail
Discipline - Matematica
Lunedì 09 Novembre 2009 17:05

Il Dipartimento di Scienze della Formazione della Catalogna ha avviato un progetto di sviluppo e diffusione di tecnologie didattiche, denominato Zonaclic.
Tra le altre proposte segnalo Geoclic, un insieme di ben 500 attività di geometria suddivise in 40 categorie diverse, rivolti principalmente ad alunni di scuola secondaria di primo grado, ma con diverse proposte utilizzabili nella scuola primaria.
Il software è realizzato in Javascript e quindi utilizzabile online oppure, più comodamente, dopo averlo scaricato nella versione italiana cliccando qui.

Ma vediamo in dettaglio quali sono le sezioni principali di geoclic, come riportato dal blog Osmosi delle idee:
"Biblioteca attività: è la risorsa più preziosa di Zonaclic. È costituita da centinaia di applicazioni create per mezzo di molte ore di lavoro disinteressato di educatori provenienti da vari paesi. Se li trovate interessanti e utili, non dimenticate di inviare un messaggio per ringraziare lo sforzo.
JClic: una suite di applicazioni software libero con licenza GNU GPL utilizzati per mettere a vari tipi di attività educative: puzzle, associazioni, esercizi di testo, cruciverba, puzzle, ecc. La piattaforma è sviluppata in Java e gira su Windows, Linux, Mac OS X e Solaris.
Clic 3,0: il programma originale, il predecessore di JClic, è stato creato per Windows 3.1 ed è disponibile in sette lingue. Il suo sviluppo è iniziato nel 1992 e da allora è servita a creare migliaia di attività destinate a diversi settori e livelli di istruzione.
Comunità: uno spazio per il dialogo, la comunicazione, lo scambio e la cooperazione tra gli sviluppatori, i materiali scrittori, educatori, e di altre persone e istituzioni interessate al progetto. Esso contiene inoltre un elenco di link ad altri siti web relativi a Click.
Documenti: tutti i tipi di documenti JClic Clicca e articoli, manuali tecnici, manuali, tutorial, corsi di attività di sviluppo …
Supporto: qui troverete le domande più frequenti sul progetto Zonaclic e dei suoi programmi, e contribuire a configurare il computer per tutto ciò che per funzionare correttamente.
Strumenti: questa sezione è una raccolta di strumenti gratuiti e shareware che può essere utile per creare, modificare o distribuire le attività di Zonaclic.
Ricerca: risorse diverse per facilitare la navigazione e la localizzazione di informazioni sul Zonaclic".

 
Straordinario documentario sul pianeta Terra: HOME PDF Stampa E-mail
Video - Scienze
Sabato 07 Novembre 2009 13:10

 

Viviamo in tempi eccezionali. Gli scienziati ci dicono che abbiamo 10 anni per cambiare il nostro modo di vivere, evitare l'esaurimento delle risorse naturali e l'evoluzione catastrofica del clima della Terra ...
Questo straordinario documentario probabilmente non necessita di particolari commenti, è sufficiente farsi rapire dalla incomparabile bellezza delle immagini aeree ad alta definizione che descrivono i paesaggi di ben 54 Paesi da angolazioni molto suggestive.

Il film è un vero e proprio progetto multimediale realizzato da Yann Arthus-Bertrand e prodotto da Luc Besson, ed è stato diffuso gli scorsi mesi in concomitanza con la giornata mondiale della Terra (EarthDay).
Il documentario è stato realizzato senza fini di lucro e per promuoverlo è stato creato il canale ufficiale su YouTube, dal nome HomeProject da cui è possibile vederne diverse versioni, compresi alcuni interessanti filmati sulle tecniche di realizzazione delle immagini.

 
Software per apprendere i concetti di moltiplicazione e divisione PDF Stampa E-mail
Discipline - Matematica

Ancora novità da quell'enorme miniera di risorse didattiche che risponde al nome di Vbscuola.
"Imparo le moltiplicazioni e le divisioni" è un software ideato e ralizzato da Pierluigi Cappadonia e si propone di aiutare i bambini frequentanti la seconda/terza classe della scuola primaria ad imparare i concetti di moltiplicazione e divisione e ad esercitarsi con dei giochi, utilizzando sia le tabelline che la tavola pitagorica.

Il programma è suddiviso in cinque attività che permettono al bambino sia di imparare che esercitarsi con moltiplicazioni e divisioni: moltiplicazioni, tabelline, divisioni, moltiplicazioni pitagoriche, divisioni pitagoriche.
Il software è di libero utilizzo, ma per attivare la versione completa occorre una codice di attivazione che viene concesso gratuitamente dall'autore e può essere richiesto inviando una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. con il nome del programma e l'indicazione del numero di serie riportato dalla finestra "Registrazione", che appare premendo il pulsante "Info" nella pagina principale del programma.

 
Video-Tutorial gratuiti in italiano per la grafica: PlayTuts PDF Stampa E-mail
Video - Tutorial
Venerdì 06 Novembre 2009 17:16

 

PlayTuts è una raccolta in continuo aggiornamento di video-tutorials gratuiti in lingua italiana dedicati in particolare a chi è appassionato di grafica, dal dilettante al professionista.
I video vengono selezionati per loro qualità di esecuzione e per il loro facile apprendimeto e vengono catalogati a seconda dei programmi utilizzati: si vada da Adobe After Effects (CS3 e CS4), a Flash (CS2, CS4), a Illustrator (CS3, CS4), a Photoshop (CS3, CS4), a Premiere (CS4); per finire con Gimp, la più accreditata alternativa open source ai colossi commerciali.
Nella miniatura da cliccare per avviare il video è presente in alto a destra una fascetta colorata e una sigla che richiamano il software utilizzato per l'effetto illustrato.

E' possibile segnalare o inviare direttamente video-tutorial, utilizzando l'apposito link presente sulla barra in alto o in basso a destra. Una volta cliccato il link, oltre alle necessari informazioni in merito alla discrezionalità della pubblicazione, ci sono alcune utili indicazioni su come creare il video e su quali requisiti si rendono necessari ai fini della implementazione.
Ogni video presenta una sintetica descrizione, il collegamento al sito dell’autore e, se disponibile, un link al tutorial testuale.
I video-manuali possono essere condivisi sul proprio blog o sito tramite codice embed, commentati utilizzando il form in basso e votati con lo stesso sistema della valutazione dei video Youtube.
Ecco alcuni esempi tra i più popolari:
Creare un effetto Micro Machines 
Dimagrire un persona
Maschere di ritaglio
Creare raggi di luce attorno a soggetti
Sbiancare i denti

 

 
Ricercare e scaricare gratuitamente musica dalla rete: MUSIZ PDF Stampa E-mail
Tempo libero - Musica
Giovedì 05 Novembre 2009 17:53

 musiz

Ricercare brani musicali utili per realizzare ipertesti o per altre attività scolastiche è pratica ampiamente diffusa ed oggi sempre più semplice, grazie a nuove e pratiche applicazioni.
Musiz.org, ad esempio, è il massimo della facilità d'utilizzo, in quanto si presenta con un box in cui inserire titolo del brano o nome dell'artista e, una volta restituiti i risultati della ricerca, propone per ogni brano due pulsanti, uno per l'ascolto e l'altro per il download in formato MP3.
Cliccando sul pulsante Plugin/Ricerca, è anche possibile aggiungere Musiz all'elenco dei motori di ricerca del vostro browser.

Ma da dove attinge Musiz nelle sue ricerche? Si tratta dei vari servizi di file sharing presenti in rete come  Emp3world, 4shared, Soso, Kohit, Mpegsearch, Seekasong, Dilandau, Mp3int, Playlist, Esnips, Aimini, Last.fm.
Decisamente il modo più semplice per la creazione delle proprie playlist!

Fonte MaestroAlberto

 

 
Migliaia di giochi gratuiti online con dimensioni personalizzabili: GIOCHIXL.IT PDF Stampa E-mail
Tempo libero - Giochi
Giovedì 05 Novembre 2009 17:25

Per prima cosa... sono tantissimi, più di 3.500. Poi è un portale tutto in italiano (cosa non frequentissima). Inoltre hanno la particolarità di farvi regolare le dimensioni della finestra di gioco, fino... alla taglia XL!
Insomma, tanti buoni motivi per faredi GiochiXL.it il portale preferito per passare un po' di tempo libero a giocare da soli o in compagnia.
Tutti i giochi sono divisi in categorie (corse, avventura, intelligenza, ragazze, azione, film, sport, abilità, animali, giochi sparatutto, ecc) in modo da accontentare i gusti di tutti.

Una volta scelto il gioco, oltre che selezionare la dimensione della finestra è possibile esprimere un giudizio o suggerire il gioco ad un nostro amico via email compilando un apposito form.
La maggior parte dei giochi sono realizzati in Flash e quindi è richiesto l’apposito player; altri richiedono la presenza di Shockwave Player o di Java.
Anche se non è necessaria la registrazione, vi consiglio di creare un vostro account in modo da poter disporre di una pagina dedicata in cui salverete i giochi più divertenti, onde evitare di ricercarli ogni volta.

 
Approfondire lo studio del pianeta Terra per la scuola primaria e secondaria di primo grado PDF Stampa E-mail
Discipline - Scienze
Mercoledì 04 Novembre 2009 15:09

Il portale Geologia.com ha un ricchissimo spazio interamente dedicato ai ragazzi, che consente di approfondire studi e ricerche su tutti gli aspetti dedicati alla geologia previsti nei programmi di studio della scuola.
Il sito presenta una sezione dedicata agli studenti della scuola primaria, con uno studio sull'evoluzione della Terra suddiviso in dodici stadi, 4 miliardi e mezzo di anni in un solo anno, per capire cosa è successo in tutto questo tempo, e la pagina dei dinosauri, che ospita un'enorme raccolta di link che si occupano di questo argomento.
Per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado sono presenti molte categorie, alcune delle quali accessibili anche ad alunni di scuola primaria, per cui invito i docenti e i genitori a prendere visione dell'elenco sotto riportato:
L'interno della Terra: che cos'e la Terra, cioè il nostro pianeta, e com'è fatto al suo interno?
I terremoti: quali sono le cause? Si possono realmente prevedere?
I minerali: da cosa sono composti?
Il carbone: come si forma?
I fossili: perchè sono tanto importanti per ricostruire la storia della Terra?
Il magnetismo: da dove deriva questa forza misteriosa?
I deserti: il vento a volte crea delle forme di erosione molto curiose, ma è anche il responsabile della formazione dei deserti...

 

 
Monitorare la diffusione delle epidemie nel mondo: HealthMap PDF Stampa E-mail
Discipline - Scienze
Martedì 03 Novembre 2009 15:38

Sono giornate caratterizzate dal dimezzamento delle classi dovuto al prepotente arrivo dell'influenza H1N1, i bambini conoscono termini nuovi come pandemia, a scuola si parla diffusamente di quanto gli organi di informazione più o meno correttamente diffondono, creando spesso un ingiustificato allarmismo.
Ma perchè non cogliere l'occasione per approfondire con i nostri alunni le conoscenze su tutte le epidemie che oggi si diffondono nel nostro pianeta, sfruttando servizi online in grado di monitorare l'andamento di queste patologie? E' sufficiente collegarsi a Healt Map per osservare come sono distribuite in tempo reale le varie epidemie nel mondo, dalla suina all'influenza stagionale, dal colera all'AIDS, dalla rabbia alla meningite, ecc.  

HealthMap riunisce diverse fonti di dati per ottenere una visione unificata e completa dello stato attuale a livello mondiale delle malattie infettive e dei loro effetti sulla salute umana e animale. E' possibile operare una ricerca scegliendo tutte le epidemie oppure selezionando quelle che ci interessano maggiormente, verificando poi sulla mappa la tipologia del simbolo presente, che in base alla forma e al colore assume una connotazione differente in rapporto al dimesinamento dei casi e al livello di pericolosità.
E' anche possibile verificare l'andamento nel tempo di una pandemia operando con un cursore presente sotto la mappa e consultare una sorta di box news, con notizie sugli ultimi focolai rilevati nel mondo.
«Il Web può giocare un ruolo molto importante nella scoperta di nuove epidemie o nel monitoraggio di quelle già in corso», ha detto John Brownstein, responsabile del progetto. «Molte informazioni utili – ha continuato – possono essere ricavate dalla rete grazie a siti governativi, ma anche forum e blog». Da un primo utilizzo è risultato evidente come la frequenza di dati riguardanti alcune malattie sia direttamente proporzionale a una situazione economica instabile. Si sta cercando ora di migliorare il sistema in termini di copertura geografica, che per il momento arriva solo a livello di regione e stato. Il motore, inoltre, monitora e organizza i dati in tempo reale anche in zone geografiche poco coperte dai sistemi sanitari locali. Mancano infatti ancora dati maggiormente attendibili da queste zone del pianeta, con particolare riferimento all'Africa e al Sud Amerca.

 Altre mappe per monitorare la diffusione della febbre suina nel mondo:

 
Con Educ@geo ora i bambini apprendono anche l'inglese! PDF Stampa E-mail
Discipline - Lingua inglese
Martedì 03 Novembre 2009 10:42

Subito dopo avervi parlato di Educ@geo 1° versione, oggi vi presento la naturale prosecuzione del progetto realizzato dalla Provincia di Arezzo in collaborazione con l'Istituto Comprensivo Monte San Savino.
Si tratta di Educ@geo per l'apprendimento della geografia e della lingua inglese, strumento di supporto alla didattica  che favorisce l’interdisciplinarietà fra due materie di insegnamento: la geografia e l’inglese.
Questa versione è stata pensata per alunni di scuola primaria ed anche l'interfaccia grafica, realizzata insieme agli alunni e agli insegnanti della classe VC (Anno scolastico 2007/2008) della scuola primaria G. Ghizzi di Castiglion Fiorentino, è coerente con questa fascia d'età.
Le sessione GIOCA CON LA GEOGRAFIA in INGLESE è consultabile da tutti, la sessione IMPARA L'INGLESE CON LA GEOGRAFIA è dedicata alle scuole, con accesso riservato.
Le Sessione GIOCA CON LA GEOGRAFIA in INGLESE e IMPARA L'INGLESE CON LA GEOGRAFIA hanno gli stessi contenuti, ma cambiano le modalità di accesso e alcune impostazioni.

Mentre nella sessione IMPARA, si accede ai giochi dal modulo per la scuola primaria e i sottomoduli sono divisi per livelli (I e II livello), che indicano le classi alle quali ci si rivolge (primo-secondo, terzo-quarto-quinto anno), nella sessione GIOCA l’accesso ai giochi avviene direttamente per livelli (facile e medio) che rispettano le fasce d’età (6-7-8, 9-10 anni). Inoltre, mentre nella sessione IMPARA l’Insegnante può passare da uno schema ad un altro senza obblighi, nella sessione GIOCA il ragazzo una volta entrato nel singolo gioco farà tutti gli schemi che gli si presentano in base ad un percorso predefinito e alla fine avrà come il risultato un punteggio.
Ottimo esempio di approccio interdisciplinare nell'acquisizione del concetto di paesaggio geografico.

 
<< Inizio < Prec. 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 Succ. > Fine >>

Pagina 587 di 621

Il mio Flickr

Created with flickr badge.

Badge

 
   Aggregatore  

Free PageRank Checker  

Paperblog

Science Blogs

Migliori Siti

  

BlogNews