Trasformatevi in un pirata: Pirateyourself Stampa
Risorse - Foto editor
Mercoledì 06 Luglio 2011 15:10

Decisamente originale la piattaforma pirateyourself, associata al celebre film "Pirati dei Caraibi", che mette a disposizione uno strumento grafico molto simpatico che permette di trasformare una vostra foto in quella di un pirata con tutti gli accessori annessi e connessi.

 

 

Dopo aver caricato la vostro foto (potete prelevarla dal vostro computer, dal vostro archivio Facebook o utilizzando la web cam), potrete iniziare il lavoro di... trasformazione. Scegliete il copricapo, una bella cicatrice, barba e baffi, il gioiello più  eccentrico e altri accessori.
Potete intervenire sul dimensionamento e l'orientamento dei vari elementi inseriti, per adatarli all'immagine.
Una volta terminato il lavoro dovrete cliccare su Done per salvare la foto... piratata sul vostro computer, condividerla via Facebook o stamparla direttamente.

Articoli correlati

Written on 25 Ottobre 2010, 14.44 by
La rete offre l'imbarazzo della scelta in fatto di photo editor free. E' diventata ormai una pratica assai diffusa quella di operare fotoritocchi senza...
Written on 29 Agosto 2010, 09.52 by
Se volete stupire i vostri amici questa applicazione fa al caso vostro! Diventerete i protagonisti di uno scoop del network televisivo svedese INTL,...
Written on 06 Giugno 2011, 18.34 by
Ecco dunque un'altra grande risorsa di libero utilizzo da Discovery Education. Si tratta di una grande galleria di Clip Art per la scuola nella sezione...
Written on 22 Dicembre 2009, 15.56 by
Carton Photo è una risorsa molto originale e facile da utilizzare, che permette di creare animazioni tali da cambiare espressione alle vostre foto in...
Written on 05 Ottobre 2010, 17.40 by
Frintr è un'applicazione del tutto particolare, che permette di trasformare la foto del vostro profilo Facebook (o Twitter o MySpace), in un...
Written on 25 Maggio 2011, 15.02 by
Osservando un'immagine come questa non possiamo non rilevare che siamo di fronte a una vera e propria opera d'arte. No, non cominciate a pensare...