Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Halloween: ebook interattivo per l'apprendimento della lingua inglese E-mail
Percorsi didattici - Scuola primaria
Sabato 23 Ottobre 2010 14:28
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

La festa di Halloween ci offre l'opportunità di utilizzare un argomento caro ai bambini per guidarli all'apprendimento o all'approfondimento della lingua inglese.
Questo book Interattivo dedicato alla Notte di Halloween, realizzato dal Collège Marc Chagall de Gasny (Francia), è appunto l'occasione per ampliare la conoscenza del vocabolario e per esercitarsi sulle preposizioni di luogo.

La parte finale di questo libro è invece dedicata alla spiegazione delle origini di questa festa che dagli Stati Uniti si è rapidamente diffusa in tutto il mondo.
Il libro interattivo di Halloween, oltre a rappresentare una utilissima risorsa didattica, è anche una dimostrazione pratica delle potenzialità del software con cui è stato realizzato: Didapages.

Articoli correlati

Written on 22 Maggio 2012, 14.15 by
Anche la collega Maria Giovanna Cutugno, del II Circolo Didattico di Portogruaro (VE), ha sperimentato nella sua scuola primaria...
Written on 18 Febbraio 2012, 14.18 by
Raffaella Bilotta continua a realizzare libri digitali con il programma free Didapages. Dopo quelli dedicati a Pinocchio e al Natale ecco un...
Written on 15 Dicembre 2012, 14.21 by
Si intitola "Questo è Natale?" ed è un ebook Didapages scritto dagli alunni della classe 5°E della scuola...
Written on 19 Giugno 2012, 13.27 by
La collega Giusy Battaglia mi invia il collegamento ad un ebook Didapages contenente le storie fantastiche raccontate dai bambini delle...
Written on 07 Febbraio 2014, 17.40 by
"Raccontami una storia … che poi te la racconto io" è una raccolta di cinque storie realizzate nel primo quadrimestre di...
Written on 03 Novembre 2011, 19.47 by
Una tesi di laurea che ha per oggetto "I New Media in ambito didattico: Realizzazione di un eBook multimediale" non poteva che essere...