Lidiatext: creare mappe concettuali da testi Stampa
Risorse - Mappe concettuali
Scritto da Administrator   
Lunedì 04 Settembre 2017 17:39

Immagine: https://sd2.itd.cnr.it

Funziona già da un po' di tempo ed è molto utilizzata a scuola, Lidiatext, un'applicazione per la creazione di mappe concettuali da testi digitali, disponibile nelle versioni FREE e PRO.

Lo strumento è piuttosto intuitivo e consente, una volta digitato un testo, di lavorare sulle domande focali e sui nodi concettuali, attraverso i quali lo studente potrà creare la mappa concettuale, avendo sempre in evidenza il proprio percorso conoscitivo.

Lidiatext funziona interamente online e non necessita di scaricare e caricare nel pc nessun tipo di programma.

La versione free consente di creare fino a 5 documenti e mette a disposizione fonts ad alta leggibilità, accessibili a bambini con Disturbi Specifici dell'Apprendimento.

E' disponibile un Canale Youtube con molti tuorial che guidano all'utilizzo di Lidiatext.

Vai su LidiaText

 

Articoli correlati

Written on 14 Marzo 2019, 16.36 by maestroroberto
Draw.io è uno strumento, disponibile già da qualche anno, con cui è davvero semplice creare mappe e diagrammi...
Written on 09 Ottobre 2014, 16.18 by maestroroberto
Framindmap è un progetto gratuito francese Framasoft che consente di creare bellissime mappe mentali direttamente nel...
Written on 06 Luglio 2017, 20.49 by maestroroberto
Girando in rete ho trovato questo eccellente schema elaborato da Anna Rita Vizzari che sintetizza il PNSD e tutti i suoi contenuti in una...
Written on 02 Aprile 2015, 15.10 by maestroroberto
WiseMapping è uno strumento per la creazione online di mappe mentali in formato html5, quindi utilizzabile con qualsiasi tipo di...
Written on 04 Febbraio 2019, 19.43 by maestroroberto
Il tema delle fake news si impone quotidianamanete per i tanti episodi legati prevalentemente al mondo della politica e della...
Written on 05 Novembre 2014, 19.26 by maestroroberto
Alunni costruttori attivi dei propri processi di apprendimento e non fruitori passivi. Gli alunni della classe V C della scuola...