Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Sicurezza informatica in viaggio? Il decalogo per una navigazione sicura anche durante la vacanza E-mail
Risorse - Sicurezza
Scritto da Administrator   
Mercoledì 13 Luglio 2016 16:15
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

immagine: www.macitynet.it

Spazzolino da denti? Preso. Telo da mare? Preso. Computer, smartphone, tablet? Presi. Se siete tra quei viaggiatori che non possono partire senza mettere in valigia tutti i loro dispositivi tecnologici, allora dovreste anche essere consapevoli dei rischi che si nascondono nelle “ombre” delle connessioni a reti internet pubbliche, soprattutto nell'effettuare operazioni bancarie e acquisti online in viaggio.

Ma niente paura, basta seguire alcuni accorgimenti per evitare di cadere nelle mani dei criminali informatici. Ecco quindi un decalogo messo a punto dagli esperti di ESET per aiutarvi a viaggiare sicuri e a proteggere tutti i vostri dati e i vostri dispositivi:

  1. Prima di partire assicuratevi che il sistema operativo e gli altri software presenti nei vostri dispositivi mobile o laptop siano sempre completamente aggiornati, così come che sia installata una soluzione di sicurezza affidabile.

  2. Effettuare il backup dei dati prima di lasciare casa e salvarlo in un posto sicuro. Valutate la possibilità di spostare i vostri dati riservati dall'hard disk del vostro portatile a un disco esterno codificato mentre siete in vacanza.

  3. Non lasciate mai i vostri dispositivi incustoditi quando siete in posti pubblici. Con l'uso di una soluzione antifurto potrete rintracciare il vostro smartphone e il vostro portatile smarrito o sottratto ed eliminarne da remoto il contenuto, se fosse necessario.

  4. Assicuratevi che sia impostata la protezione con password e inserito un tempo limite dopo il quale i vostri dispositivi inclusi laptop, tablet e smartphone, se non utilizzati, si blocchino automaticamente. Considerate la possibilità di ridurre al minimo questo intervallo di tempo. Autenticarsi frequentemente può risultare noioso, ma sempre meglio che farsi sottrarre informazioni riservate dai malintenzionati.

  5. Se possibile utilizzate solo servizi internet affidabili. Chiedete al vostro hotel o nel posto in cui siete alloggiati il nome della loro rete Wi-Fi. Poi usatene il nome esatto. Attenzione alle truffe che tentato di ingannare gli utenti aggiungendo “free wifi”, o qualcosa di simile, al nome originale della rete.

  6. Se il servizio internet dell'hotel vi richiede di aggiornare il software per connettersi, disconnettetevi immediatamente e chiedete al personale della reception o al proprietario.

  7. Non usate connessioni Wi-Fi che non siano codificate con WPA2. Qualsiasi cosa sia protetta con standard più bassi semplicemente non è sicura e può essere facilmente manomessa. Disconnettetevi dalle reti Wi-Fi se queste non usano questo tipo di connessione.

  8. Se dovete usare una Wi-Fi pubblica per connettervi alla rete della vostra azienda, utilizzate sempre una rete virtuale privata (virtual private network).

  9. Se non è strettamente necessario, evitate di effettuare operazioni bancarie e acquisti online quando state utilizzando una Wi-Fi pubblica. Altrimenti, è più sicuro usare il vostro piano tariffario dati e creare un proprio hotspot.

  10. Se non utilizzate una soluzione antivirus e sospettate che il vostro portatile sia stato infettato, potete utilizzare gratuitamente l'ESET Online Scanner che non richiede alcuna installazione e che può essere usato per rilevare e rimuovere il malware anche quando siete in viaggio.

Articoli correlati

Written on 11 Gennaio 2018, 18.23 by maestroroberto
Il progetto TABBY non è certamente una novità, ma forse molti dei colleghi lettori del blog non lo conoscono. Si tratta...
Written on 30 Maggio 2017, 20.06 by maestroroberto
Il vamping, ovvero la tendenza dei ragazzi a navigare su Internet durante la notte - e già diffusa tra gli adolescenti - ha ora contagiato...
Written on 27 Luglio 2017, 17.21 by maestroroberto
I ricercatori di ESET hanno identificato Stantinko, una backdoor modulare che attraverso un complesso sistema di infezione spinge le vittime...
Written on 07 Giugno 2017, 12.42 by maestroroberto
In Be Internet Awesome potrete approfondire la conoscenza di un progetto Google finalizzato a scoprire ed approfondire alcuni aspetti...
Written on 30 Giugno 2016, 15.25 by maestroroberto
Quello che vedete sopra è un messaggio crittografato. Cliccando sopra l'immagine potrete tentare di scoprire la parola...
Written on 26 Giugno 2016, 17.42 by maestroroberto
Circa 4,7 milioni di internauti italiani dichiarano di conoscere il Deep Web, ovvero l‘Internet sommerso non rilevato dai comuni...