Educationline 2.0: dai ragazzi un aiuto per navigare sicuri Stampa
Risorse - Sicurezza
Scritto da Administrator   
Giovedì 20 Aprile 2017 15:33

Quando un progetto di sensibilizzazione suoi pericoli della rete nasce e viene promosso dai ragazzi stessi, occorre assolutamente prestare la massima attenzione, anche per la capacità e l'abitudine di utilizzare codici linguisitici e strumenti decisamente più "appetibili" ai loro coetanei rispetto a quanto può riuscire a fare uno come colui che sta scrivendo...

Educationline 2.0 è una pagina facebook curata da un gruppo di adolescenti che va dai 16 ai 18 anni che cerca di combattere contro le cattive pratiche di navigazione e cerca di informare sui rischi connessi ai fenomeni del cyberbullismo e della pedopornografia, tentando di proporre modalità per utilizzare le tecnologie e la rete in modo costruttivo per comunicare con gli amici e per acquisire informazioni.

I tristi eventi che hanno coinvolto Tiziana Cantone, la 31enne suicidatasi per i video hard pubblicati a sua insaputa, la 16enne di Cagliari, protagonista di un video hard divenuto virale sui social e vittima di pesanti insulti, e tante altre persone negli ultimi mesi ci hanno fatto riflettere” raccontano Luca Tornisello e Assunta Vitali , giovani promotori dell’iniziativa. “ Ci siamo chiesti cosa potevamo fare di concreto per tentare di frenare questo triste fenomeno. Ci è venuto in mente, insieme ad altri amici e compagni, di creare una sorta di movimento di giovani e giovanissimi, con lo scopo di sensibilizzare ad un uso sicuro e responsabile dei social network, delle applicazioni e degli altri strumenti che il progresso ci ha fornito. L’idea è di educare a temi su cui famiglia e istituzioni divagano, per evitare fenomeni di bullismo dietro la tastiera o adescamento online.

Da alcuni mesi lavoriamo al progetto. Il nostro obiettivo è riuscire a raggiungere quanti più adolescenti possibile, tramite incontri mirati nelle scuole medie e con l’aiuto di psicologi ed esperti. Ma l’educazione parte dai genitori, inevitabilmente complici tramite il loro lassismo. E’ per questo che sogniamo di organizzare lezioni ed incontri per genitori, affinché, tramite l’aiuto di formatori, sappiano delineare un approccio più sicuro, costruttivo e maturo all’educazione dei proprio figli. ”

Un modo per aiutare questi ragazzi è un clic su "Mi piace" alla Pagina Facebook (https://www.facebook.com/educationline2.0) e la condivisione della stessa sui propri profili, per diffondere questa lodevolissima iniziativa.

 

Articoli correlati

Written on 02 Febbraio 2019, 17.39 by maestroroberto
Sappiamo che la rete offre diverse soluzioni per generare password sicure. LastPass, 1password sono solo alcuni esempi che forse conoscerete...
Written on 22 Dicembre 2015, 14.39 by maestroroberto
E’ ormai noto che Internet rappresenta una vastissima fonte di informazioni e che alcune di queste vengono utilizzate in maniera...
Written on 30 Giugno 2016, 15.25 by maestroroberto
Quello che vedete sopra è un messaggio crittografato. Cliccando sopra l'immagine potrete tentare di scoprire la parola...
Written on 30 Agosto 2018, 13.58 by maestroroberto
KiVa è un innovativo programma anti-bullismo ideato in Finlandia per la scuola, basato su dati di ricerca relativi al bullismo e ai suoi...
Written on 11 Giugno 2018, 14.56 by maestroroberto
Stretti tra la necessità di registrarci ad un numero sempre maggiore di piattaforme online e di farlo senza mettere in pericolo la nostra...
Written on 27 Maggio 2015, 15.18 by maestroroberto
Kids Place è uno strumento a disposizione dei genitori per proteggere i loro piccoli quando accedono a Internet o utilizzano le loro...