Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter


Chi è la Gioconda di Leonardo? Forse svelato il mistero! PDF Stampa E-mail
Discipline - Arte e immagine
Scritto da Administrator   
Martedì 28 Dicembre 2010 12:56

gioconda

La Gioconda di Leonardo da Vinci ha da sempre costituito uno dei più grandi enigmi della storia dell'arte.
Chi vi è rappresentata in realtà?
Ad intricare ulteriormente il mistero sembra è stata la scoperta di alcune lettere nascoste negli occhi della donna. Forse la decifrazione di quelle lettere rappresenta la chiave di lettura per svelare il mistero del dipinto.
Una serie di studi condotti dal Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici Culturali e Ambientali avrebbe ricollegato la L presente nell'occhio destro a Leonardo da Vinci e la S dell'occhio sinistro ad una rappresentante della famiglia Sforza, probabilmente Bianca Giovanna Sforza, figlia illegittima di Ludovico il Moro.

Non resta che attendere l'annuncio che verrà fatto a gennaio.
Intanto vi allego l'articolo che parla di questa straordinaria scoperta, sperando che tutto il clamore che susciterà non sarà solo il risultato di una strategia di marketing finalizzata ad per assicurare il successo al libro che descriverà lo studio effettuato.

 

EPHEMERIS, il giornale online in latino, sempre all'avanguardia per le notizie a sorpresa, questa volta ci presenta in anteprima la risoluzione di un mistero che era in piedi da circa 500 anni, costituendo una provocazione per gli studiosi di Storia dell'Arte. Ci hanno pensato alcuni studiosi di Heidelberg a risolvere il caso, esaminando un testo di Cicerone sul quale erano state fatte delle annotazioni, a mano presumibilmente, nelle quali si dichiarava chi fosse in realtà Monna Lisa. E' stato anche accertato chi sia stato l'autore delle annotazione in calce al libro. Il tutto in perfetto latino.
Nei giorni scorsi era anche trapelata la notizia che gli esperti del Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici Culturali e Ambientali avevano individuato negli occhi della Monna Lisa delle lettere nascoste. Un particolare che ha trovato intorno a tale rivelazione dello scetticismo, visto che in tutti questi anni nessuno studioso delle opere di Leonardo da Vinci aveva mai individuato tali caratteri segreti. Inizialmente si parlava della "presenza di un monogramma che sembra essere 'LV', forse proprio le iniziali di Leonardo" nell'occhio destro della Gioconda, mentre nell'occhio sinistro sembrava che si intravedesse l'immagine di una "CE" o semplicemente di una "B". Poco prima di Natale Silvano Vinceti, presidente del Comitato, rivela all'Adnkronos che invece "la lettera emersa nell'occhio destro ha raggiunto la chiarezza necessaria: si tratta di una S" mentre in quello sinistro "emerge maggiormente rimarcata la lettera L come Leonardo". Insomma, una versione completamente diversa da quanto affermato in precedenza anche se il Comitato guidato da Vinceti sembra essere sicuro sia della scoperta che dell'esattezza delle lettere. "Un'analisi comparativa con la scrittura di Leonardo - spiega infatti Vinceti all'Adnkronos - ha evidenziato la corrispondenza fra la S trovata e la S che l'artista trascriveva in alcuni suoi documenti". Secondo il Comitato, la lettera "L" sarebbe l'iniziale di Leonardo da Vinci mentre la "S" andrebbe a svelare finalmente il nome della Gioconda. Per anni si è pensato (oltre all'ipotesi dell'autoritratto al femminile dello stesso artista) che la donna raffigurata nell'opera fosse di Lisa Gherardini (da qui Monna Lisa). In realtà i ricercatori spiegano che questa "S" nell'occhio destro rinvierebbe agli Sforza e più precisamente a Bianca Giovanna Sforza, figlia illegittima di Ludovico il Moro, morta a 14 anni avvelenata (teoria già ipotizzata da Ernesto Solari nel suo libro "Gioconda, il volto e l'anima" Milano 2006, che si basa sullo studio del Codice Atlantico). "A gennaio renderemo noti i risultati della ricerca" promette Silvano Vinceti anche se in tanti non credono al fatto che si possa svelare uno degli enigmi più intricati della storia, che ha ispirato romanzi e film (da ultimo quelli di Dan Brown) con solo un paio di mesi di ricerca. Quello che è certo è che sarà invece di prossima pubblicazione il libro di Silvano Vinceti, intitolato appunto "Il segreto degli occhi della Gioconda".

Cliccando sull'immagine è possibile visionare la Gioconda in alta definizione.

Articoli correlati

Written on 01 Febbraio 2011, 14.36 by admin
Google Art Project è un fantastico sito web che utilizza la stessa tecnologia di Google Street View, consentendo di girare virtualmente tra le sale dei...
Written on 24 Ottobre 2013, 18.27 by admin
  Paul Getty Museum ha sviluppato un programma, Getty Search Gateway, che consente la pubblicazione gratuita online di migliaia di...
Written on 20 Marzo 2011, 08.53 by admin
Suminagashi è un’arte, una tecnica decorativa, un modo per meditare, anche un gioco ma la leggenda racconta che all’origine fu un dono...
Written on 11 Novembre 2009, 17.02 by admin
Nel periodo che intercorre tra la fine XVI e l’inizio del XIX secolo l’Italia fu al centro dell’interesse di alcuni tra i più...
Written on 30 Settembre 2010, 14.00 by admin
Per gli amanti dell'arte e per i docenti desiderosi di avvicinare i propri alunni alla bellezza della pittura, in arrivo strumenti sempre più utili e...
Written on 10 Dicembre 2013, 19.01 by admin
  Lo staff di Google ha annunciato il lancio di Google Open Gallery, uno strumento che permette agli artisti, gallerie, musei o...

 

Commenti  

 
#4 Ravecca Massimo 2013-08-12 17:27 Il segreto della Gioconda dipende da essere lo specchio magico che rimanda alla Sindone di Torino? Se la Gioconda è il ritratto al femminile di Leonardo, il volto della Sindone è simile al suo autoritratto. Anche Leonardo e Michelangelo, diversi nel carattere, erano però più simili nella loro arte di quanto si suppone normalmente. Entrambi si servivano di processi ricorsivi, giochi di specchi, e anche il loro volto nella maturità fu simile come testimonia, l’autoritratto di Leonardo e il ritratto di Michelangelo di Daniele da Volterra. Cfr. ebook, (amazon) di Ravecca Massimo. Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Citazione
 
 
#3 Gabriele Frisoni 2011-02-19 19:24 Secondo Francesco Saverio Russo si traterebbe della Santa Elisabetta del Portogallo, questa è l'ultima teoria a me nota, si sta parlando molto di questo speriamo il Papa non abbia nulla in contrario… Citazione
 
 
#2 Ernesto Solari 2011-02-04 15:06 La ringrazio Sig. Roberto per aver scritto che le gradi scoperte del Sig. Vinceti erano già state ipotizzate dal sottoscritto nel 2006 e aggiungo ancor prima. Lo sa anche il Sig Vinceti ma non ha il coraggio di ammetterlo. Peccato ma c'è chi come lei sa seguire con più attenzione e obiettività… Citazione
 
 
#1 francesco 2011-02-01 23:01 bella informaione grazie pero' un mio amico di nome Davide guasti melo aveva gia' detto.
Ma GRAZIE lo stesso.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Meteo

Foto Satellitari in tempo reale - Italia e tutti i paesi Europei

Sito segnalato da

banner

Radio Online

free online radio