Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Insegnare aggettivi e pronomi con il blog di Ercole E-mail
Discipline - Italiano
Lunedì 11 Ottobre 2010 14:34
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Siete alla ricerca di spunti ed idee per introdurre i concetti di aggettivo e pronome possessivo, aggettivo e pronome dimostrativo, aggettivo e pronome indefinito, pronome relativo?
Il maestro Ercole vi aiuta con i suoi preziosi suggerimenti, ricchi sia sul piano teorico che su quello più strettamente operativo, per cui inserisco gli interi percorsi didattici.

Individuare ed usare gli aggettivi e i pronomi possessivi.
 
Gli aggettivi e i pronomi possessivi indicano una relazione di appartenenza, di possesso.
Gli aggettivi possessivi si aggiungono ad un nome di persona, di animale o cosa per precisare la persona, l'animale o la cosa che appartiene a chi parla.
Es. Ho dimenticato il mio quaderno.
Mio = aggettivo possessivo maschile plurale
Il pronome possessivo, invece, ha la funzione di sostituire il nome di appartenenza.
Es. Ho mangiato la mia merenda, non la tua.
Tua = pronome possessivo femminile singolare
 
Analizziamo la frase seguente:
I nostri amici parteciperanno alla tua festa, i vostri no.
I = articolo determinativo maschile plurale
nostri = aggettivo possessivo maschile plurale
amici = nome comune di persona maschile plurale
parteciperanno = voce del verbo partecipare 1° coniugazione modo indicativo tempo futuro semplice 3° persona plurale
alla = preposizione articolata formata da a+la
tua = aggettivo possessivo femminile singolare
festa = nome comune di cosa femminile singolare
i = articolo determinativo maschile plurale
vostri = pronome possessivo maschile plurale
no = avverbio di negazione
 
Ecco di seguito la tabella degli aggettivi possessivi da consultare al momento opportuno.
 
GLI AGGETTIVI POSSESSIVI
PERSONA
SINGOLARE
PLURALE
Maschile
Femminile
Maschile
Femminile
1° persona
2° persona
3° persona
Mio
tuo
suo
Mia
tua
sua
Miei
tuoi
suoi
Mie
tue
sue
1° persona
2° persona
3° persona
Nostro
vostro
loro
Nostra
vostra
loro
Nostri
vostri
loro
Nostre
vostre
loro

 
proprio
propria
propri
proprie
 
altrui
  • Proprio può sostituire il possessivo di terza persona singolare e plurale.
  • Altrui indica un possessore indefinito e corrisponde alle espressioni “di altri, degli altri”.
Verifichiamo con alcuni esempi:
 
  1. Il mio amico ha speso tutto il suo denaro.
    • Il mio amico ha speso tutto il proprio denaro.
  2. I miei amici hanno fatto il loro dovere.
    • I miei amici hanno fatto il proprio dovere.
  3. Bisogna rispettare le opinioni degli altri.
    • Bisogna rispettare le opinioni altrui.
 
 
Individua e sottolinea nelle frasi i pronomi possessivi (in rosso) e gli aggettivi possessivi( in blu).
 
  1. Il mio cagnolino gioca spesso con il tuo.
  2. Io non voglio la tua focaccia, preferisco la mia.
  3. Il vostro gatto fa le fusa insieme al mio.
 
Metti al posto dei puntini il pronome possessivo adatto.
 
  1. Ho visto il tuo quaderno non il ….
    Ho visto il tuo quaderno non il mio.
  2. Il mio vicino ha ritirato la nostra posta invece della ….
    Il mio vicino ha ritirato la nostra posta invece della sua.
  3. Io ho paura dei cani ma non del ….
    Io ho paura dei cani ma non del tuo.
 
 
Riconoscere ed usare gli aggettivi e i pronomi dimostrativi.
 
La grammatica definisce le parole questo, codesto, quello aggettivi o pronomi dimostrativi perché specificano a chi o a che cosa ci si riferisce quando si parla, secondo un rapporto di vicinanza o lontananza nello spazio e nel tempo.
 
Es. Questo quaderno è mio, quello è tuo.
  • Questo si trova vicino al nome quaderno.
  • Quello indica lontananza dal nome quaderno.
Questo funziona da aggettivo dimostrativo, mentre quello funziona da pronome perché sostituisce la parola quaderno.
 
 
Gli aggettivi e i pronomi dimostrativi :
 

 
MASCHILE
FEMMINILE
singolare
plurale
singolare
plurale
Indica vicinanza a che parla
questo
questi
questa
queste
Indica vicinanza a chi ascolta
codesto
codesti
codesta
codeste
Indica lontananza da chi parla e da chi ascolta
Quello (quel)
Quei
quegli
quella
quelle
Precisano l'identità del nome (identificativi)
Stesso
medesimo
Stessi
medesimi
Stessa
medesima
Stesse
medesime
 
Non possono mai avere funzione di aggettivi, quindi sono solo pronomi:
  • costui, costei, costoro (che equivalgono a questo, questa, questi o queste), di uso assai limitato;
  • colui, colei, coloro (che equivalgono a quello, quella, quelli o quelle), usati frequentemente in unione con che, il quale;
  • ciò (che equivale a “questa cosa”, “quella cosa”), invariabile.
 
Distinguiamo, nelle seguenti frasi, gli aggettivi dimostrativi dai pronomi:
 
  1. Questo ombrello è per me, quello è per te.
Questo = aggettivo dimostrativo
Quello = pronome dimostrativo sostituisce "ombrello"
 
  1. Lo stesso fattorino mi ha portato il pacchetto che mi hai inviato.
Stesso = aggettivo dimostrativo
 
  1. Tutto ciò che vedi è mio.
Ciò = pronome dimostrativo sostituisce "cosa"
 
 
Riconoscere e usare gli aggettivi e i pronomi indefiniti.
 
Confrontiamo queste due frasi:
  • Ti ho portato alcuni dolci.
  • Ne mangio pochi (di dolci).
 
La grammatica definisce la parola alcuni aggettivo indefinito e la parola pochi pronome indefinito.
Gli indefiniti sono numerosi, nella tabella che segue sono elencati i più comuni.
 

 
MASCHILE
FEMMINILE
Singolare
Plurale
Singolare
Plurale
R
E
G
O
L
A
R
I
Molto
poco
parecchio
troppo
tanto
alcun(o)
tutto
certo
Molti
pochi
parecchi
troppi
tanti
alcuni
tutti
certi
Molta
poca
parecchia
troppa
tanta
alcuna
tutta
certa
Molte
poche
parecchie
troppe
tante
alcune
tutte
certe
IRREGOLARI
ciascun(o)
nessun(o)
-
-
Ciascuna
nessuna
-
-
IRREGOLARI INVARIABILI (non hanno genere):
ogni – qualche – qualunque - qualsiasi
 
Sono solo pronomi indefiniti :
 
SINGOLARE
Maschile
Femminile
Un
qualcuno
ognuno
chiunque
qualcosa
niente
nulla
alcunché
Una
qualcuna
ognuna
chiunque
-
-
-
-
 
Il plurale di questi pronomi non esiste.
 
Prendiamo in esame qualche pronome tra quelli indicati nella tabella:
  • Ho chiesto ad uno per la strada dov'era piazza Roma.
 Uno = sta per un tale, un tizio
  • Qualcuno afferma di non sapere niente dell'incidente.
Qualcuno = Sostituisce il nome
Niente = sostituisce il nome “notizia” o persona “informazione”
 
 
Riconoscere e usare i pronomi personali.
 
La parola pronome deriva dal latino prononem e significa “al posto del nome”.
Abbiamo già studiato diverse categorie di pronomi, ora ripasseremo i pronomi personali.
Per comodità e per poterli studiare meglio disegneremo la relativa tabella:
 
SOGGETTO
PREDICATO
Io
Tu
Egli
Noi
Voi
Essi
scrivo.
scrivi.
scrive.
scriviamo.
scrivete.
scrivono.
 
Ad ogni pronome personale soggetto corrisponde un pronome personale in funzione di complemento o espansione:
 
Funzione di
SOGGETTO
Funzione di
COMPLEMENTO
1° per.sing.(IO)
2°per.sing.(TU)
3°per.sing.(EGLI)
 
1°per.plur.(NOI)
2°per.plur.(VOI)
3°per.plur.(ESSI)
Me – mi
te – ti
lui – lo – gli – la
le - lei – sé – si
noi – ci – ce
voi – vi – ve
loro – li – le – sé - si
 
 
Analizziamo i pronomi personali con la funzione di soggetto o di complemento, eseguendo l'analisi logica della seguente frase:
 
  • Ti ho incontrato al cinema.
Io = soggetto sottinteso
ti = complemento oggetto
ho incontrato = predicato verbale
al cinema = complemento indiretto
 
Prendiamo la stessa frase ed eseguiamo l'analisi grammaticale:
Io = pronome personale
ti = pronome personale
ho incontrato = voce del verbo incontrare 1° coniugazione modo indicativo tempo passato prossimo 1° persona singolare
al = preposizione articolata formata da a + il
cinema = nome comune di cosa maschile singolare
 
 
Saper riconoscere il pronome relativo.
 
Scriviamo le frasi:
  • Alberto ha un amico. L'amico si chiama Maurizio.
  • Alberto ha un amico che si chiama Maurizio.
  • Alberto ha un amico il quale si chiama Maurizio.
 
La grammatica definisce le parole che , il quale = pronomi relativi.
 
Pronomi relativi:
  1. perché sostituiscono un nome;
  2. perché mettono in relazione due frasi.
 
Es. Ho visto Eugenio che (pronome che sostituisce) andava dal cartolaio.
Il pronome (che):
  • sostituisce il nome Eugenio;
  • mette in relazione le due frasi.
 
 
Che = invariabile
il quale = maschile singolare
i quali = maschile plurale
la quale = femminile singolare
le quali = femminile plurale
 
Sostituisci nelle frasi il pronome relativo che con il pronome relativo quale, concordandolo con il nome.
Es.
  • Il gatto che fa le fusa è di Clarissa.
    Il gatto il quale fa le fusa è di Clarissa.
 
  1. Abbiamo visto egli atleti che correvano.
    Abbiamo visto degli atleti i quali correvano.
     
  2. Le farfalle che volavano sul roseto avevano splendidi colori.
    Le farfalle le quali volavano sul roseto avevamo splendidi colori.
     
  3. La strada che conduce al castello è in salita.
    La strada la quale conduce al castello è in salita.
 
Saper individuare l'uso del che congiunzione.
 
Scriviamo la frase:
  • Ti ho detto che ti avrei aspettato.
Proviamo a sostituire la parola che con il pronome il quale.
  • Ti ho detto il quale ti avrei aspettato.
La frase non funziona.
Il che non sostituisce nessun nome, ma ha il compito di legare le informazioni.
La grammatica, in questo caso, dice:
quando che non può essere sostituito dal pronome relativo il quale, la quale, i quali, le quali, funziona nella frase solo come congiunzione.
 
Leggi le frasi e distingui il che pronome dal che congiunzione.
(Blu= congiunzione, Rosso= pronome relativo)
 
  1. Ti ho detto che ti avrei raggiunto al più presto.
  2. Il Po, che è il fiume più lungo d'Italia, sfocia nell'Adriatico.
  3. Il mio papà vorrebbe che io studiassi di più.
  4. Leggo volentieri i libri che parlano di avventure.
 
Saper riconoscere e usare i pronomi relativi cui e quale.
 
Scriviamo e leggiamo le seguenti frasi:
  • La videocamera è del papà di Tommaso.
  • Con la videocamera ho filmato il torneo di scacchi.
 
Colleghiamo le frasi sostituendo il nome videocamera con il pronome relativo il quale.
  • La videocamera con la quale ho filmato il torneo di scacchi è del papà di Tommaso.
 
La grammatica definisce la parola cui pronome relativo, specifica che è invariabile e che è quasi sempre preceduto da una preposizione e che può sostituire il pronome relativo il quale.
 
 
 
INVARIABILI
VARIABILI
SINGOLARE
PLURALE
Di cui
a cui
da cui
in cui
con cui
su cui
per cui
Del quale della quale
al “ alla “
dal “ dalla “
nel “ nella “
con il “ con la “
sul “ sulla “
per il “ per la “
Dei quali delle quali
ai “ alle “
dai “ dalle “
nei “ nelle “
con il “ con le “
sui “ sulle “
per i “ per le “
 

Articoli correlati

Written on 10 Gennaio 2013, 19.24 by
Claudia ed Antonella sono due maestre che hanno pensato bene di dedicare un intero sito web ai bambini di classe prima e seconda di scuola...
Written on 30 Agosto 2012, 12.50 by
La maestra Patrizia dell'Istituto Comprensivo "Don Gnocchi" di Castrignano dei Greci (LE) torna ad allietarci con i...
Written on 24 Settembre 2012, 13.00 by
GRAMMA PUZZLE è un gioco grafico per la scuola primaria, per l'avvio all'analisi grammaticale. Il programma presenta un...
Written on 27 Ottobre 2011, 19.06 by
Nel portale di risorse didattiche VBscuola è disponibile Indovina la frase, un nuovo programma della serie I giochi di Elspet e Jos, creata da Giusi...
Written on 12 Dicembre 2013, 17.22 by
  Il sito web Didattica Scuola Primaria del maestro Ercole Bonjean offre sempre diversi spunti interessanti, anche per promuovere...
Written on 01 Settembre 2011, 14.59 by
Quello che leggete è il primo di una serie di articoli che intendo pubblicare, dedicati all'insegnamento di italiano e matematica nelle cinque classi...
233819

 

Commenti  

 
#2 chiara 2013-06-06 18:20 si bello ma mancano i pronomi relativvi Citazione
 
 
#1 elisa fonnesu 2010-10-11 17:24 …uhmmmm una parte antipatica dell'italiano… renderla accattivante è un'impresa … Citazione