In arrivo circa 2500 euro alle scuole per la formazione Stampa
Docenti - Formazione e aggiornamento
Domenica 01 Dicembre 2019 12:44

Immagine: www.icperasso.edu.it

Forse non tutti sanno che Il 19 novembre scorso è stato sottoscritto un'Ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale Integrativo di lavoro tra MIUR e Organizzazioni Sindacali della scuola sul tema della formazione in servizio del personale scolastico.

Ebbene, dall'intesa sottoscritta da tutte le parti in causa emerge una sostanziale modifica del sistema di destinazionione dei fondi destinati alla formazione.

In precedenza tutte le risorse venivano destinate alle reti di Ambito e alle relative “scuole polo”. Ora invece il soggetto protagonista e destinatario della maggior oparte delle risorse finanziarie disponibili torna ad essere la singola Istituzione scolastica, a cui sarà desinato il 60 % dei finanziamenti, mentre il restante 40% potrà essere destinato a scuole che attivitno reti di scopo, liberamente promosse in forma di aggregazione autonomamente determinata dalle istituzioni scolastiche.

Si tratta chiaramente di un ritorno al passato, risultato di una serie di criticità connesse all’esperienza triennale delle reti di ambito, prima tra tutte la difficoltà ad utilizzare tutte le risorse finanziarie disponibili.

Protagonista del nuovo sostema della governance della formazione, oltre che le sinigole Istituioni scolastiche, resta l’Amministrazione centrale che promuoverà, appoggiandosi alle scuole polo di ambito, iniziative formative definite “a carattere nazionale, azioni di sistema, formazione in ingresso del personale” e che curerà particolarmente iniziative finalizzate all’innovazione metodologica.

Rimettendo le singole scuola al centro del sistema di formazione in servizio, viene chiaramente valorizzato il Piano di formazione di Istituto che diventa il vero strumento capace di raccordare gli obiettivi del PTOF, i traguardi del RAV e le priorità strategiche che ciascuna istituzione scolastica indica nel proprio Piano di Miglioramento.

Ma quanto sarà destinato ad ogni scuola, alla luce di questo nuovo contratto? L'accordo contiene una serie di tabelle, relative all'esercizio finanziario 2019, dal quale si puo' prevedere una quota media di 2.500 euro per ciascuna Istituzione scolastica.

Restano irrisolti alcuni problemi, primo tra tutti quello dell'obbligatorietà della formazione, neanche accennata nella nuova intesa.

Scarica il testo dell'accordo

 

 

Articoli correlati

Written on 18 Novembre 2015, 17.27 by maestroroberto
Una delle modalità più semplici e in grado di sfruttare le potenzialità della rete per accedere alla formazione...
Written on 09 Dicembre 2016, 16.25 by maestroroberto
Segnalo la possibilità di iscriversi ad un webinar gratuito su Robotica educativa e pensiero computazionale promosso da...
Written on 27 Settembre 2015, 07.03 by maestroroberto
Segnalo una preziosa opportunità di formazione gratuita online prevista per martedì 29 settembre alle ore...
Written on 08 Luglio 2015, 14.06 by maestroroberto
Tecnologie nello zainetto 3 by Slidely Slideshow Quando i colleghi del team Tecnologie nello zainetto (Laura Biancato, Samantha...
Written on 19 Marzo 2017, 08.45 by maestroroberto
“Compiti autentici e di realtà”, "Service Learning", “Flipped classroom ed EAS”, “La...
Written on 25 Settembre 2018, 15.59 by maestroroberto
Segnalo nuovi ed interessanti opportunità formative gratuite, messe a disposizione da La Scuola S.p.A. Si tratta di due webinar...