Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Saper scrivere un curriculum di successo: ecco gli errori da evitare E-mail
Risorse - Videoscrittura
Scritto da Administrator   
Mercoledì 20 Febbraio 2019 16:05
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Uno degli obiettivi della scuola è quello di preparare gli studenti a inserirsi in un mondo lavorativo che cambia velocemente e che propone sempre nuove sfide. La conoscenza degli strumenti informatici e digitali è fondamentale in una società come la nostra, in cui le nuove tecnologie rivestono un ruolo di primo piano. Ma un'abilità altrettanto importante (e che purtroppo non viene presa adeguatamente in considerazione dai programmi scolastici) è saper scrivere un curriculum vitae. Il CV ormai è uno strumento indispensabile per presentarsi alle aziende, farsi conoscere, e dare una buona impressione prima di un colloquio. La  notizia dell'introduzione di un "curriculum dello studente" è sicuramente un ottimo modo per consentire ai ragazzi di prendere dimestichezza con questo strumento. Eppure, saper scrivere un curriculum efficace e d'impatto non è per nulla facile. E' importante essere originali, e riuscire a dare una prima impressione della propria personalità e del proprio stile.

Sul web è possibile trovare un gran numero di guide che spiegano come compilare un curriculum.

Ci sono però alcuni errori in cui spesso si inciampa, a volte inconsciamente, e che possono far sì che la propria candidatura venga scartata a prescindere da chi si occupa di selezionare le risorse umane di un'azienda. Per questo, ecco alcuni consigli per sapere cosa evitare quando si scrive un curriculum vitae che faccia colpo.

 

No alle foto troppo informali

La foto è sicuramente il primo elemento che viene valutato da chi si trova in mano per la prima volta il nostro curriculum. Ecco perché è importante che dia l'impressione giusta: dopotutto, stiamo cercando di presentarci in un ambito (quello lavorativo) in cui la serietà e la professionalità sono le caratteristiche principali. Ecco perché decidere di inserire una foto troppo informale è un grande errore. Il fatto di essere venuti bene in un selfie, una foto di gruppo o uno scatto in vacanza non è un motivo per decidere di inserire l'immagine nel nostro curriculum. La foto ideale deve essere frontale, e deve ritrarre il candidato da solo: bisogna cercare di dare l'idea di essere persone affidabili, serie, a cui dare fiducia.

 

Evitare di scrivere troppo

Un curriculum troppo lungo verrà cestinato di sicuro. Si tratta di una regola base tra gli addetti alle risorse umane: data la mole di candidature che le grandi aziende ricevono quotidianamente, è indispensabile che un curriculum possa venir letto velocemente. Inoltre, dilungarsi troppo dimostra di non sapersi focalizzare sulle informazioni importanti, e di sicuro non depone e nostro favore. Bisogna saper essere sintetici, mettendo in luce le esperienze più significative e le qualità più utili per il tipo di impiego per cui ci si candida.

 

Non mentire sulle proprie competenze

Tutti saremmo tentati di "barare" un poco sulle nostre conoscenze, gonfiandole per cercare di fare una buona impressione. Proprio questo è uno degli errori principali da evitare. Vantarsi di conoscere alla perfezione l'inglese per poi fare scena muta davanti a una domanda in lingua durante il colloquio è quanto di peggio possa capitare. E' importante essere onesti: piuttosto che mentire sulle nostre competenze, è molto meglio cercare di puntare tutto su ciò che sappiamo fare davvero bene e su quelli che sono i nostri punti di forza.

 

Non essere troppo generici

Si tratta di un errore che capita soprattutto quando si tratta di compilare la sezione "interessi" del curriculum: si inseriscono una serie di hobby scontati e superficiali, come "leggere", "socializzare" e quant'altro. Oltre che annoiare chi sta leggendo, si corre il rischio di apparire insulsi e poco originali. E' importante invece cercare di presentare in maniera originale le nostre passioni: se ad esempio ci piace leggere, specifichiamo il nostro genere preferito, e citiamo un romanzo che ci ha colpito particolarmente. Si tratta di un buon modo per dimostrare di avere personalità e di aver pensato bene prima di scrivere le solite frasi scontate.