Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Math Run: giocare con la matematica nella scuola primaria E-mail
Discipline - Matematica
Scritto da Administrator   
Domenica 19 Febbraio 2017 07:58
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Math Run è uno dei nuovi giochi educativi online realizzata da Yogome, società da tempo impegnata a progettare applicazioni educative.

Sono giochi che coprono una discreta varietà di argomenti, quali: matematica, scienze, coding e altro ancora.

Ultimamente Yogome ha lanciato la versione web dei giochi educativi che possono ora essere utilizzati online o su qualsiasi dispositivo mobile.

Math Run è un gioco  davvero molto divertente in cui i bambini devono guidare il loro supereroe a correre e saltare cercando di colpire i cerchi contenenti le soluzioni delle operazioni indicate.

Molto consigliato per i colleghi di scuola primaria alle prese con l'addizione e la sottrazione.

Vai su Math Run

 

Articoli correlati

Written on 10 Gennaio 2018, 18.53 by maestroroberto
Rita Scanzani è una maestra di scuola primaria in pensione, con oltre 40 anni di insegnamento alle spalle. Ha pensato bene di...
Written on 28 Gennaio 2018, 17.52 by maestroroberto
Sono davvero tantissime le piattaforme didattiche dedicate alla matematica. Buzz Math è certamente uno dei siti web più...
Written on 11 Giugno 2016, 15.33 by maestroroberto
Con la fine della scuola arrivano diverse documentazioni di percorsi didattici che ben volentieri metto in condivisione. Anzi ne approfitto...
Written on 04 Agosto 2016, 16.19 by maestroroberto
In questo periodo estivo uno dei migliori modi per restare allenati con quanto appreso in classe è certamento quello di...
Written on 30 Ottobre 2014, 17.14 by maestroroberto
Quix tabelline è un'app gratuita, disponibile per tablet Android ed iPad, che aiuta i bambini a studiare e ripassare le tabelline...
Written on 12 Settembre 2019, 18.47 by maestroroberto
Considerato quanto tempo i bambini passano a giocare con i dispositivi mobili, perchè non provare a sfruttare questo aspetto per favorire...