Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Utilizzare uno schema per affrontare i colloqui con le famiglie E-mail
Docenti - Gestione scolastica
Martedì 01 Dicembre 2009 16:03
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

I colloqui "generali" con i genitori rappresentano un momento fondamentale per ogni docente, un'opportunità importante legata non solo alla comunicazione ai genitori dei vari aspetti legati all'esperienza scolastica dei loro figli, ma anche l'occasione in cui emergono le dinamiche emotive, psicologiche ed educative che regnano in un contesto così complesso e articolato, qual é la famiglia.
Essendo un colloquio tra più soggetti, per lo meno per quanto concerne la componente inegnanti (purtroppo sta diventando una rarità la contemporanea presenza di entrambi i genitori), il rischio che si corre è quello di allungare i tempi a dismisura proprio per la necessità di approfondire le reciproche argomentazioni, finendo magari per trattare tematiche che poco hanno a che vedere con l'obiettivo principale che spinge docenti e genitori al confronto: stabilire una collaborazione permanente, capace di sostenere i ragazzi nel loro percorso di crescita personale e culturale.

Ma ecco che il blog Crescere Creativamente ci suggerisce un'interessante traccia per il docente da utilizzarsi  prima dei colloqui, allo scopo di giungere all' incontro con i genitori con una chiara sequenza dei punti da trattare per ogni bambino. Si parte dall'evidenziare le cose in positivo, in quanto sono sempre le cose dal quale partire anche durante l'attività didattica; si passa poi ad affrontare le criticità, le cose da migliorare sulla quale scuola e famiglia possono collaborare al fine di aiutare l'alunno a superare i gradini di difficoltà, ad esempio stimolare il lavoro a casa, l'utilizzo adeguato dei materiali o aiutare il bambino a gestire i conflitti con i compagni; infine le materie che predilige, che servono a iniziare a comprendere quali sono le inclinazioni personali, i gusti e le passioni.
Ovviamente i docenti sono liberi di valutare l'opportunità di consegnare questo documento come promemoria alle famiglie, o usarlo come una semplice traccia per non dimenticare le cose essenziali da comunicare.

Articoli correlati

Written on 09 Gennaio 2009, 13.03 by
Sembra imminente l'arrivo delle LIM (Lavagne Multimediali Interattive) nelle scuole secondarie di primo grado. E' stato attivato un progetto dal Ministero...
Written on 02 Aprile 2012, 00.00 by
Insegnare online è il supplemento web delle riviste Insegnare e Dossier Insegnare, edite dal CIDI (Centro di Inizativa...
Written on 31 Marzo 2011, 20.46 by
  SchoolTool è una suite di programmi liberi per l'amministrazione delle scuole. Fin da subito può essere installata facilmente e usata senza ...
Written on 23 Maggio 2012, 13.58 by
E' disponibile la versione aggiornata al 2012 del programma gratuito "Formazione delle classi prime" di di Fabrizio Bellei, per...
Written on 28 Maggio 2011, 11.03 by
Nelle giornate 8 e 9 aprile 2011 si è svolto a Piacenza un importante Convegno sul tema: "Competenze e Valutazione", organizzato dal DI.S.A.L....
Written on 03 Settembre 2013, 14.35 by
  Mi capita spesso di spulciare Ciao Bambini e trovare sempre materiali di grande utilità sia per la didattica che per la...