Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Per iscriversi alla newsletter Maestro Roberto inviare una mail all'indirizzo info@robertosconocchini.it con oggetto Iscrizione newsletter e testo vuoto

Google Meet estende al 30 settembre le gratuità delle funzioni premium e introduce una novità E-mail
Docenti - Gestione scolastica
Scritto da Administrator   
Sabato 11 Aprile 2020 11:25
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Google ha annunciato che sarà estesa al 30 settembre la gratuità delle funzionalità premium di Meet.

Appena iniziata l'emergenza coronavirus, Google fornì l'accesso gratuito alle funzionalità avanzate di Hangouts Meets a tutti i profili G Suite, per poter consentire ai docenti una migliore fruizione delle videoconferenze con i propri studenti.

Questo accesso temporaneo terminerebbe il 1° luglio, ma Google ha deciso di prorogarlo per altri due mesi, di certo una buona notizia per chi ormai fa un utilizzo quotidiano di questo prezioso strumento.

Ricordo che le funzioni premium di Google Meet includono:

  • capacità fino a 250 partecipanti per videochiamata
  • opzioni per registrare e salvare le videochiamate
  • fino a 100.000 spettatori in un evento in streaming.


Inoltre, Google ha anche annunciato una nuova funzionalità che renderà più semplice agli insegnanti che utilizzano Google Classroom l'integrazione di Meet nelle loro lezioni. D'ora in poi, infatti, i docenti saranno in grado di creare un link di Google Meet per l'intera classe che funziona come spazio dedicato ad uno specifico gruppo di studenti.

Questo processo viene eseguito interamente in Google Classroom. L'insegnante deve solo andare in Impostazioni del corso in alto a destra e generare un collegamento Meet come mostrato nell'immagine:

Questo link verrà visualizzato come parte delle informazioni della classe in modo che sia visibile a tutti gli studenti. Una scorciatoia che farà risparmiare molto lavoro agli insegnanti nell'impostare le loro lezioni in modalità sincrona, in quanto non dovrete generare pià un codice per ogni sessione o inserirla in Calendar.

L'insegnante avrà sempre il link in vista sul banner della classe in alto e In Lavori della classe troverà un nuovo pulsante Meet che, premuto, avviarà direttamente la sessione di videoconferenza.

Potanno partecipare solo gli studenti inseriti in quella classe. Anche lo studente potrò accedere dal link presente sul banner o dal pulsante in Lavori della classe. 

Attenzione però, se ad esempio avete alunni di scuola primaria o secondaria di I grado e non volete che i vostri studenti si incontrino in Meet senza la vostra presenza, è importante che l'Amministratore della vostra piattaforma inibisca loro la possibilità di avviare videochiamate. In questo modo, pur cliccando sul link o sul pulsante Meet, potranno accedere solo se prima sarete entrati voi.

Articoli correlati

Written on 29 Marzo 2020, 18.29 by maestroroberto
Si allarga l'offerta di contenuti di Mondadori Education per la didattica a distanza. Ecco l'elenco completo dei link ai...
Written on 12 Marzo 2020, 18.37 by maestroroberto
Ogni scuola sta rispondendo alla sfida rappresentata dall'esigenza di organizzare modalità di didattica a distanza, in maniera diversa...
Written on 25 Marzo 2020, 16.16 by maestroroberto
E' finalmente disponibile anche in lingua italiana la grande piattaforma che Google ha dedicato alla didattica a distanza, mettendo a...
Written on 22 Settembre 2021, 20.15 by maestroroberto
Canopy è una nuova interessante risorsa a disposizione dei colleghi per creare lezioni online e condividerle con la propria...
Written on 04 Aprile 2020, 11.38 by maestroroberto
Puo' capitare in questo periodo di didattica a distanza di dover apprendere il funzionamento di Google Classroom, mai sperimentato...
Written on 13 Marzo 2020, 16.06 by maestroroberto
Didattica a distanza, by robertosconocchini1   Ho inserito tutti gli articoli del blog dedicati a strumenti e risorse per la...