Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Che fine ha fatto Movie Maker? E-mail
Risorse - Lavorare con i video
Scritto da Administrator   
Giovedì 08 Luglio 2021 14:16
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Se pensiamo ad un software per la creazione di video, il primo nome che ci viene in mente è quello di Windows Movie Maker.

Si trattava di un programma di video editing creato da Microsoft che permetteva di integrare video, suoni, immagini e testi per creare un filmato. Nel corso degli anni, Movie Maker è stato aggiornato più volte, con l'ultimo aggiornamento nel 2012. Nel 2017, Microsoft ha annunciato la fine del supporto a Movie Maker.

Oggi, chiunque tenti di trovare Movie Maker trova: "Windows Movie Maker, parte di Windows Essentials 2012, non è più disponibile per il download". Gli utenti sono avvisati: "I siti Web che offrono download gratuiti di Movie Maker non offrono il software originale e tali download possono contenere malware, virus o costi nascosti".

Cosa può essere successo al programma definito da tanti utenti "Il miglior software di editing multimediale progettato da Windows"?

Un articolo da IOFORTH ci racconta la storia del programma, i suoi interessanti aggiornamenti e alcune delle sue sfide ed io, d'accordo con gli autori del post, mi soino limitato a tradurlo in italiano.

 

La storia di Windows Movie Maker

Windows Movie Maker è stato incluso per la prima volta in Windows ME, comunemente noto come Windows 2000, il successore di Windows 98. È stato introdotto sul mercato il 14 settembre 2000.

Una pagina Microsoft archiviata afferma che Movie Maker "faceva parte della suite di software Windows Essentials e offriva la possibilità di creare e modificare video e di pubblicarli su OneDrive, Facebook, Vimeo, YouTube e Flickr". Aggiungendo: "È paragonabile a iMovie di Apple".

La stessa pagina archiviata riporta che Movie Maker ha avuto un ruolo influente nella storia di YouTube nei primi anni 2000.

Microsoft avertì la necessità di integrare nel suo Sistema Operativo un editor video gratuito nel momento in cui Apple ha iniziato a distribuire iMovie con macOS. L'idea alla base era semplice, avere un'utility di editing video nel pacchetto multimediale essenziale. Gli utenti Windows non dovrebbero cercare altrove per soddisfare le loro esigenze di semplice video editing.

 

Windows Movie Maker 1.1 e oltre

Anche se Microsoft potrebbe aver escogitato l'idea del suo Movie Maker come risposta a offerte più sofisticate sul mercato come iMovie di Apple, il prodotto originale non sembrava essere cosi performante. Pertanto, gli operatori del settore non sembravano prenderlo sul serio.

Per convincere gli utenti e l'industria in generale a prendere sul serio Movie Maker, gli ingegneri del software di Microsoft sono tornati a riprogettarlo. I loro sforzi hanno prodotto la versione 1.1 nel 2001.

Il rilascio della versione 1.1 di Movie Maker ha coinciso con il rilascio di Windows XP, che è stato un balzo in avanti nella linea di sistemi operativi. Windows XP ha realizzato una nuova interfaccia utente, strumenti moderni e facilmente accessibili. Era giusto rilasciare anche al video editor aggiornamenti significativi con il nuovo sistema operativo.

Di conseguenza, con aggiornamenti minori, la nuova versione 2.0 è stata fornita insieme a Windows XP Service Pack 2 come parte del bundle multimediale nel 2003.

 

Versione 6.0 – Un aggiornamento su Vista

Nel 2006, Microsoft ha annunciato Windows Movie Maker 6.0, che è stato rilasciato insieme a Vista. L'attenzione si è concentrata su nuove funzionalità, che includevano:

  • Supporto per Xbox 360
  • Una varietà di nuovi effetti e transizioni
  • Cattura da sorgenti HDV
  • HD, supporto per texture di qualità

La nuova versione ha riscontrato problemi in quanto non poteva essere eseguita su sistemi precedenti. Ciò ha spinto Microsoft a rilasciare la versione 2.6, che funzionava esclusivamente su Vista, con transizioni ed effetti più vecchi.

Come Vista, la versione 6 ha avuto un breve durata, coincisa con quella deldeludente sistema operativo.

 

Breve apparizione – Windows Live Movie Maker

Come parte del pacchetto Windows Essentials, è stata rilasciata la nuova versione denominata Windows Live Movie Maker.

Un'applicazione autonoma, dotata di un'interfaccia utente moderna, inclusa la ribbon toolbar, simile a quella offerta su Office 2007. I progetti video delle versioni precedenti non erano compatibili con questa.

Tra le caratteristiche più importanti della nuova versione c'era l'auto movie, con creazione automartica di slideshow e video da videoclip e immagini. Il video creato includeva effetti, musica e molto altro, con la possibilità di esportare direttamente i filmati su DVD e su YouTube.

 

Le frustrazioni di Bill Gates

Nel corso della sua vita, Movie Maker ha affrontato la sua giusta dose di sfide. Todd Bishop scrive per Seattlepi.com, un giornale online con sede a Seattle, Washington. Racconta la storia delle frustrazioni in Microsoft riguardo alle prestazioni del team che gestisce Movie Maker. Lo fa pubblicando un'e-mail interna del 2008 inviata ai dirigenti dell'azienda da Bill Gates, allora amministratore delegato di Microsoft.

Nell'e-mail intitolata " Windows Usability Systematic degradation flame " Gates ci va giù pesante. Inizia dicendo ai destinatari: "Sono piuttosto deluso dal modo in cui l'usabilità di Windows è peggiorata".

Il resto dell'e-mail di Gates sembra uno sproloquio di un utente frustrato, portando Bishop a dire : “A volte, il software non è così magico. Anche per Bill Gates".

Nella sua lunga e-mail, Gates racconta come sia stato tentato di scaricare Movie Maker."

Sembra che Gates non sia l'unico ad essere frustrato. Una recensione di Movie Maker di TechRadar.com afferma : "Sia il sistema operativo madre che l'applicazione [Movie Maker] stessa non sono stati ben accolti, il primo sfavorito da problemi tecnici e il secondo da una significativa mancanza di funzionalità". Questa affermazione si riferisce alla versione iniziale di Movie Maker.

 

Il ritorno

Con l'interruzione di Windows Live, l'editor convenzionale è tornato come Windows Movie Maker 2012 . Arrivò portando in dono il supporto di H.264/MP4, che divenne il formato di esportazione predefinito

Non è tutto: aggiunse il supporto per il caricamento diretto su Vimeo (e altri siti nella versione Windows 8.1), insieme alla stabilizzazione video hardware.

La versione 2012 di Movie Maker giunse come parte di un pacchetto che includeva anche:

  • Windows Photo Gallery
  • Windows Live Writer
  • Windows Live Mail
  • Windows Live Family Safety
  • Applicazione desktop OneDrive per Windows

 

Lo stacco della spina a Windows Movie Maker

Mentre il mondo stava dando il benvenuto al 2017, Microsoft ha deciso di staccare la spina al suo editor video. Non è più disponibile per il download da alcuna fonte ufficiale.

Gli esperti del settore hanno attribuito a Windows la decisione in previsione del passaggio ad una prossima generazione di interfaccia utente e accessibilità. WMV (Windows Media Video) ha fornito l'utility, ma sembrava non particolarmente concorrenziale rispetto ad altre soluzioni disponibili.

Uno scrittore che si fa chiamare Rahul su MSPoweruser.com, suggerisce un motivo per cui Movie Maker è stato interrotto. Scrive che Movie Maker "non ha ottenuto il successo che Microsoft avrebbe voluto, a seguito del quale l'azienda ha dovuto interrompere il supporto per il programma".

Un utente di Movie Maker dice che l'opinione di Rahul è sbagliata. L'utente che si fa chiamare Andy Roy sostiene che il programma "era piuttosto popolare, proprio come Windows Live Messenger". Aggiungendo "Fino ad oggi, puoi ancora [vedere] migliaia di video su YouTube che sono stati realizzati in WMM". Roy suggerisce che "Hanno [Microsoft] semplicemente interrotto lo sviluppo di esso insieme al resto della suite Windows Live".

 

Quali sono le prospettive per gli utenti di Windows Movie Maker?

Microsoft ha introdotto Story Mix App, un sostituto piuttosto basic in confronto a movie maker. Hanno riempito il vuoto dopo un periodo di due anni con un video editor basato su cloud.

Il focus del nuovo strumento era incentrato sul fornire strumenti per creare rapidamente video con colonne sonore ed effetti speciali, senza richiedere competenze particolari.

Dopo un breve periodo, l'app Story Mix è stata sostituita dall'app Microsoft Foto, che includeva un editor video. Gli utenti possono fare affidamento sull'app Foto per le loro esigenze di editing video standard mentre sperimentano l'interfaccia utente semplificata.

 

Movie Maker è ancora disponibile?

Posso ancora ottenere Windows Movie Maker? Questa è una domanda comune tra molte persone che hanno fatto affidamento sul programma. La risposta breve è no; non puoi ottenere il software da una fonte ufficiale.

I file di installazione di Windows Movie Maker sono disponibili su vari siti e portali di download. La cattiva notizia è che non ci si può fidare e che possono contenere virus e malware.

Se avete intenzione di scaricarlo di nuovo da Internet, è meglio rinunciare.

C'è un modo per usarlo, ma comporta l'installazione di versioni precedenti di Windows, come XP o 7. Il supporto del software legacy per queste versioni di Windows è terminato. Pertanto, ti consigliamo di procedere con cautela se intendete percorrere questa strada.

 

Usare Microsoft Foto

A prima vista, l'app Foto sembra solo un visualizzatore di foto. Tuttavia, racchiude molte più funzionalità ed utilità al suo interno. Il potente editor video può consentire di creare presentazioni e video, automaticamente o da zero, con effetti, testo e altro.

Puoi accedere all'app editor video facendo clic sul pulsante Editor video. In alternativa, puoi fare clic con il pulsante destro del mouse su qualsiasi video e iniziare a modificare il video con l'app per le foto.

Simile a Windows Movie Maker, l'app Foto è disponibile come utility gratuita con Windows 10. Puoi sempre scaricarla da MS Store se per qualche motivo non riesci a trovarla sul tuo PC.

L'app Foto è stata rilasciata per la prima volta nel 2012 come visualizzatore di foto generico prima di essere aggiornata con un editor video capace. L'app Story Mix è stata unita a Microsoft Photos.

PRO:

  • Interfaccia utente moderna e semplice, molto migliore rispetto a quella di Windows Movie Maker.
  • Scorciatoia per l'editing: aprilo direttamente nell'app Foto dal menu con il tasto destro del mouse. Inizia subito a modificare selezionando un'opzione dal pulsante Get Creative with This Video
  • Effetti 3D e animazioni: aggiungi diversi effetti 3D e animazioni e cerca i contenuti necessari nella libreria e tua disposizione.
  • Sincronizza video e progetti sul cloud: esegui il backup automatico di tutti i tuoi progetti e dati video su un account cloud OneDrive. La funzione di backup automatico è stata eliminata per un po' di tempo, ma puoi eseguire il backup manualmente.

CONTRO:

  • Nessuna transizione: non ci sono transizioni da utilizzare nell'app Foto. Le transizioni vengono utilizzate per legare insieme due scene o clip. Sono spesso usate per aprire o terminare un video.
  • Nessuna scelta del formato di output: non puoi esportare video in un formato multimediale a tua scelta. Microsoft Photos supporta solo l'output in formato MP4.

 

Windows Movie Maker contro Microsoft Foto

 

Conclusione

Windows Movie Maker è il passato e l'app Foto è il presente, forse il nuovo futuro. Aspettiamo ciò che Microsoft ha in serbo con l'avvento del prossimo sistema operativo.

Nel frattempo, puoi utilizzare l'app Foto per l'editing di base mentre puoi provare altre alternative a Windows Movie Maker ricche di funzionalità fuori dall'ambiente Microsoft.

 

 

Articoli correlati

Written on 30 Luglio 2017, 18.51 by maestroroberto
Quando pensiamo a software per l'editing video nei sistemi Windows, il primo nome che ci viene in mente è Movie Maker, una volta...
Written on 01 Settembre 2014, 17.46 by maestroroberto
Windows Movie Maker resta senza dubbio uno dei video editor più utilizzati a scuola per le sue caratteristiche di semplicità,...
Written on 26 Aprile 2020, 11.15 by maestroroberto
Strumenti di video editing online si affacciano in rete con una certa frequenza, sempre in versione freemium, ma accade spesso che le versioni...
Written on 19 Aprile 2020, 14.58 by maestroroberto
Probabilmente un po' per tutti noi, il primo a approccio con il montaggio video è avventuo attraverso Windows Movie Maker. La sua...