Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Per iscriversi alla newsletter Maestro Roberto inviare una mail all'indirizzo info@robertosconocchini.it con oggetto Iscrizione newsletter e testo vuoto

Alternativa alle più note piattaforme di videoconferenza: Webroom E-mail
Risorse - Utility
Scritto da Administrator   
Sabato 02 Maggio 2020 15:49
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Avevo già parlato di WebRoom circa tre anni fa, ma era un periodo in cui solo pochi colleghi si avventuravano lungo gli impervi sentieri delle videolezioni in modalità sincrona.

Oggi ormai siamo diventati tutti piuttosto esperti e può essere interessante scoprire cosa potremmo usare in alternativa ai vari Meet, Teams, Zoom o Jitsi.

WebRoom consente di creare un a vera e propria aula virtuale per sessioni sincrone, permette facilmente di creare una stanza libera in cui è sufficiente inserire il vostro nome e indirizzo e-mail.

Ogni volta che vi unite ad una stanza, viene avviato un processo di verifica di corretta sincronizzazione audio - video e, appena entrati, potete subito condividere il linko aggiungere gli indirizzi e-mail degli studenti per invitarli. 

La stanza ha una vasta gamma di funzioni tra cui una lavagna, lo spazio di presentazione e condivisione dello schermo (anche di piu' schermi contemporaneamente), la possibilità di condividere collegamenti a siti Web e vederli aperti all'interno dello spazio di presentazione. Oltre a questo, potrete aggiungere collegamenti a documenti Google e avviare lavori di scrittura collaborativa o guardare video di YouTube tutti assieme. Tra le camere attivabili è possibile inserire anche ChromaCam con tutto il suo corredo di sfodi variopinti.
Interessante la possibilità di svolgere attività di ascolto in quanto è presente uno strumento per caricare file mp3 e quindi l'insegnante o gli studenti possono attivarlo per l'ascolto sul proprio computer.
Con la visualizzazione a riquadri potete avere sotto controllo tutte le webcam dei vostri studenti (in questo caso viene nascosta l'area di lavoro comune).
Oltre alle funzioni audio e video c'è anche una funzione di chat di testo, alla destra della quale è presente un'area in cui gli studenti possono prendere appunti privati.
Alla fine di ogni sessione, dopo che gli studenti hanno lasciato, ricevono anche un'e-mail con tutte le risorse e i collegamenti utilizzati nella lezione e una copia dei loro appunti.
La piattaforma è gratuita e conforme al GDPR e funziona bene sui dispositivi mobili e esiste persino un'app con etichetta bianca che può essere personalizzata per la vostra scuola.  

Vai su WebRoom

 

Articoli correlati

Written on 27 Giugno 2020, 09.20 by maestroroberto
Google Meet è stato lo strumento di videoconferenza più utilizzato per la didattica a distanza e i tanti suggerimenti...
Written on 19 Febbraio 2011, 12.59 by maestroroberto
Considerati i bassi stipendi degli insegnanti e il progressivo aumento del costo della vita, diventa indispensabile una gestione oculata del...
Written on 18 Giugno 2021, 13.46 by maestroroberto
Google Meet sta aggiornando "Alza la mano", una delle funzioni più utilizzate, per migliorarne la dinamica durante le...
Written on 14 Settembre 2020, 14.24 by maestroroberto
Nelle scuole secondarie di II grado si possono già attivare organizzazioni di tipo complementare tra didattica in presenza e a distanza....
Written on 28 Maggio 2021, 13.36 by maestroroberto
Circa un mese fa, Google ha annunciato importanti cambiamenti che interesseranno Google Meet nel corso dei prossimi mesi, inclusa la nuova e...
Written on 20 Aprile 2020, 15.25 by maestroroberto
EZCheck.me è una interessante soluzione gratuita che permette di rilevare i presenti in una videoconferenza online o in un convegno...