Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Ripensare il sistema scolastico: il contributo di Ken Robinson E-mail
Video - Didattica
Venerdì 04 Febbraio 2011 16:15
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Ospito volentieri nel mio blog un illuminante contributo di Ken Robinson (ricordate il suo intervento al TED 2006 di cui parlai qualche tempo fa?) sulla necessità di ripensare il sistema scolastico sulla base di nuovi paradigmi educativi.

Il mondo globalizzato richiede un ripensamento dell'intero sistema educativo/scolastico, elaborato in un epoca lontanissima dall'attuale realtà.
Invito tutti a meditare su questa stimolante e preziosa provocazione.

Articoli correlati

Written on 28 Ottobre 2009, 21.45 by
Non si tratta di una novità, visto che questo progetto risale al 2007, ma credo sia importante informare quanti ancora non lo conoscono. Sto parlando...
Written on 07 Agosto 2009, 16.51 by
  Ringrazio la collega Maria Grazia per l’interessante segnalazione del prezioso contributo prodotto dal prof. Tiriticco in merito ai...
Written on 23 Novembre 2010, 15.51 by
  Snag Learning è un ricco archivio di documentari ad alta definizione in lingua inglese, utilizzabili a scuola, ma consigliato anche...
Written on 05 Novembre 2012, 16.09 by
All'interno del sito web Meta Didattica - imparare ad insegnare, è possibile disporre di tanti consigli utili per affrontare...
Written on 31 Marzo 2011, 19.44 by
Il video "I pugnali di Sandokan" rappresenta lo strumento principale di un progetto di educazione finanziaria pensato per le scuole e le...
Written on 27 Maggio 2011, 17.16 by
OVO è un'enciclopedia video online, una enorme banca dati che si compone di migliaia di documentari della durata di circa 3 minuti ciascuno. I video...

 

Commenti  

 
#1 annamaria fratangelo 2011-02-13 19:29 Davvero illuminante questo contributo! e poi è così geniale nell'esposizione illustrata a fumetti!
Da insegnante mi sento in discussione…Cosa faccio io per evitare di porre un freno al modello di scuola fabbrica che deteriora le capacità più autentiche e genuine dei bambini? Anche il mio DNA di educatrice è compromesso e posso solo sperare in un'alterazione cromosomica pensandoci bene nella scuola italiana c'è già ed è la disabilità. Essa nelle sue mille forme costringe noi insegnanti a diversificare le risposte alla richiesta di presenza, se non proprio di partecipazione, di questi allievi che difficilmente riescono a conformarsi e standardizzarsi . Così forse il sistema si scardina e molto lentamente ( a volte troppo) si trasforma lievemente…così si scardinano e si mettono in crisi modalità di fare scuola obsolete e anestesizzanti…si riscopre il valore supremo dell'estetica dell'arte che consente sempre di entrare in comunicazione con l'altro e di tentare un argine alla peste della disattenzione dilagante. Occorre una maggiore formazione di noi insegnanti in questo campo..Forse dobbiamo diventare un po' artisti ciscuno nelle forme che maggiromente ci attraggono, la musica, o il disegno, la manualità in genere, la danza o l'arte dell giardinaggio. L'invito è quello di valorizzare le nostre competenze, qualche passione d'infanzia o gioventù e la voglia di giocare sempre…
Grazie per aver comunicato questo contributo sostanziale!
Belle cose e buon lavoro!
Citazione