Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Poesie e filastrocche inedite per il rientro a scuola E-mail
Discipline - Italiano
Scritto da Administrator   
Mercoledì 28 Agosto 2019 15:35
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Anno scolastico nuovo e nuove filastrocche e poesie inedite da Marzia Cabano.

In questo caso le proposte calzano a pennello sul rientro a scuola dei bambini e si prestano per avviare nuovi percorsi di italiano alla primaria.

Eccole 

Scuola 2019

Ricominciano le scuole,

non ci sono piu’ le viole

ma già qualche foglia vola

giù nel prato e sta da sola.

Poi ben presto eccone ancora

ed il prato si colora

or di giallo, or di violetto

ed intanto, lo zainetto

si fa sempre piu’ pesante…

Le materie sono tante

ma studiare tutti insieme

è una cosa che CONVIENE!

 

Si ritorna a scuola

Apertura scuole

Domani   comincia  la   scuola!

Le vacanze sono finite : il tempo vola!

Ho lo zainetto  pronto ,dentro c ‘è tutto,

domattina ci metterò pure un frutto…

Le foderine dei quaderni le ho già,

però ITALIANO che colore avrà ?

A me piacerebbe fosse il verde

perché nei testi la mia mente si perde

per le ampie vallate, in mezzo ai prati,

con gli alberi che d’autunno sono colorati…

Per MATEMATICA vorrei l’azzurro intenso

Così se a qualche problema io non trovo “il senso”,

nel  cielo  potrei   così iniziare a cercare

una bella soluzione per poi calcolare

e trovarci pure una bella risposta

che dietro ad una nuvola se ne sta nascosta…

Per educazione all’ immagine vorrei quella gialla

che mi desse un po’ di spinta  per tornare a galla

per fare con il rosso e con il blu

una boa color  violetto  su per giù

una boa arancione ed una  verde

che servissero anche a chi si perde,

immerso nel mare dei colori

e più non riesce a uscirne fuori…..

La vorrei rosa per  scienze ,storia e geografia

perché questa è la mia filosofia :

quando il ghiaccio si ritira,

quando una meteora ci prende di mira,

vedere tutto rosa  un pò mi   rasserena

e spero  che per sempre  andrò sull’altalena!

Evviva la scuola con i suoi colori!

E’ tanta gioia , mica  “  son dolori!  “

 

Ho ritrovato il mio banco

Ho ritrovato il mio banco!

Mi siedo, sono gia’ stanco…

Ma dopo poco tempo

ecco, mi sento contento

perché ho voglia di fare,

ho voglia di raccontare…

Il mio banco si colora,

cambia aspetto ad ogni ora,

alla mezza è già sporchetto,

con tutto quello che ci metto

sopra e pure al piano sotto ,

 c’è un atlante  ed un biscotto!

 

Fine agosto e fine estate

Agosto sta finendo

Agosto ci saluta,

la vacanza si è compiuta!

Si disfan le valigie,

le faccine sono grigie,

il color della tristezza…

Lasciata la spensieratezza

dei giorni ai monti o al mare,

è tempo di tornare !

Si pensa già alla scuola,

il tempo, è vero, vola!

Ma è bello anche pensare

alle spese che ho da fare:

il diario, lo zainetto

e a quello che ci metto:

quaderni , matite colorate…

Si accorcian le giornate

Ma siamo anche felici

di riveder gli AMICI!

 

TUTTO PRONTO

Ho preparato le matite,

le ho fatte ben  appuntite!

Ho comprato una gomma pane

che non si mangia con il salame!

Ho pronti squadra e righello

di un azzurro molto bello,

Il compasso lo avevo già,

vedi? Una circonferenza !Oplà!

Compro un album quadrettato

ed uno bianco, immacolato…

Ora lasciatemi andare via,

devo fare  GEOMETRIA !

 

DIMMI CHE GREMBIULE HAI
Se il grembiulino è rosa
vuoi conoscere ogni cosa!
se il grembiulino è azzurro
le tue guanciotte son di burro,
se il tuo grembiule è blu
ne sai già molto di più,
se il tuo grembiule è nero
sei grande per davvero!
 
 
DRIIIIN
Suona la campanella
e Franca, la bidella,
mi aiuta a ritrovare
l'armadietto per posare
dapprima il mio golfino
poi le scarpe e un sacchettino
con dentro dei biscotti
e dei giochini un poco rotti!
-Grazie Franca bella,
evviva la bidella!-
 

QUADERNO GIALLO

Quaderno giallo?

Ci descrivo un pappagallo!

Quaderno rosso?

Numeri a più non posso!

Quaderno verde?

Nelle pianure ci si perde!

Quaderno viola?

Presento la mia storia alla scuola!

Quaderno azzurro?

Note  nere e note bianche come il burro!

Quaderno blu?

Imparerò a conoscere Gesù!

Quaderno bianco?

Con tutti i colori non mi stanco!

Quaderno rosa?

Presto in inglese vi dirò qualcosa!

Ho tanti quaderni colorati,

molto ordinati ,li ho appena iniziati!

Dopo qualche giorno le orecchie usciranno fuori

e con le orecchie, ahimè,  anche gli errori

ma  tutti  sanno che  sbagliando si impara,

ci si corregge  ,la strada si fa chiara !

Buon inizio scuola ai miei amici, proprio  a tutti,

tuffiamoci nel mare della conoscenza, nei suoi flutti!

 

L’autunno fa rima con scuola

Con l’apertura della scuola

maturano i grappoli viola,

con la pulizia dei banchi

maturano anche i grappoli bianchi,

con il ritorno dei grembiulini

ecco i fichi, grandi e piccolini,

con la comparsa delle cartelle

fan capolino le mele più belle,

quando si animano le lavagne

allora è tempo di castagne

e quando i dettati si fanno lunghi,

cadono le foglie e spuntano i funghi!

L’autunno fa rima  con scuola,

arriva settembre, poi  ottobre vola!

 

Che bolle!

queste bolle di calore
sono un po' il nostro terrore,
son dell'estate un' ossessione,
che si chiamino Caronte oppur Scipione...
Ogni annuncio del telegiornale
ci fa anticipare lo stare male,
ci fa ricorrere a scorte di ventilatori,
di ghiaccioli, di condizionatori.....
Non usciamo nelle ore più calde,
le persiane ben chiuse e salde...
L'estate sarebbe bella a tutte le ore
se non salissero ogni tanto le.....bolle di calore! 
 
Luna
cara ,  bella,  argentata  luna,
da sempre sei il nostro portafortuna,
a te ,ovunque, facciamo riferimento,
se siamo in pace o se abbiamo un tormento,
a te guardiamo per curare l'orto,
a te ancora per fare il capello più corto...
se un bimbo sta per venire alla luce,
la nonna fiduciosa ti guarda e intanto cuce.....
A te  o luna noi facciamo riferimento,
se siamo in pace o se abbiamo un tormento.....
Perciò ,in occasone dei cinquant'anni dall'incontro con te,
ecco un ringraziamento e ancora tanti perché:
Perché mostri solo un volto? E quello scuro?
Non è forse bello? E' nei lineamenti "piu' duro"?
Perché a volte sei una GRANDE LUNA
ed altre ancora sembri un tascabile portafortuna?
Perché  sei argentea e quasi sempre bianca
mentre altre volte sei rossa se ti nascondi e stanca?
Luna, nostra dolce luna, quando sei solo una fetta,
tutti vorrebbero crescessi in fretta
e quando sei luna calante,
tutti  han paura che tu fugga a levante!

 

Articoli correlati

Written on 17 Ottobre 2018, 11.20 by maestroroberto
Siamo in autunno ed ecco nuove filastrocche inedite, ideate dall'inesauribile creatività di Marzia Cabano. Come sempre,...
Written on 21 Ottobre 2010, 15.22 by maestroroberto
Il Maestro Ercole colpisce ancora! "Rovistando" nell'enorme mole di materiale pubblicato, ho pescato questa preziosa gemma,...
182009
Written on 07 Agosto 2018, 15.44 by maestroroberto
La collega Marzia Cabano continua a riservarci... spruzzi di fantasia anche ad agosto! Sono infatti disponibili esclusivamente per il blog...
Written on 10 Maggio 2017, 20.43 by maestroroberto
Ricordate la maestra Patrizia Cantore e i suoi flipbook di italiano? Nel blog trovate un'intera sezione dedicata ai suoi quadernoni...
Written on 25 Luglio 2014, 14.18 by maestroroberto
La più "antica" modalità di documentazione didattica è quella che passa direttamente dai quadernoni dei...
Written on 08 Marzo 2017, 19.13 by maestroroberto
Marzia Cabano continua a deliziarci con nuove e assolutamente inedite filastrocche. In questo caso si ' concentrata...