Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


200 anni de "L'Infinito" a scuola E-mail
Discipline - Italiano
Scritto da Administrator   
Lunedì 06 Gennaio 2020 08:44
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

 

Un sorprendente video RAI ha celebato degnamente i 200 anni dalla composizione de "L'Infinito", autentico capolavoro di Giacomo Leopardi e una delle opere più importanti della letteratura italiana. 22 voci di altrettanti cantanti, trasformati in lettori, compongono un mosaico armonico e struggente, che ci immergono un viaggio sonoro e visivo in cui le voci degli artisti, che hanno offerto gratuitamente e con entusiasmo il proprio contributo, si uniscono all’animazione del manoscritto di Leopardi.

Approfitto dunque di questa bella iniziativa targata RAI e MIBACT per suggerire una serie di risorse online per celebrare a scuola i 200 anni de "L'Infinito" di Leopardi.

 

Articoli correlati

Written on 08 Aprile 2020, 10.12 by maestroroberto
Provo a suggerirvi altri itinerari per stimolare la creatività dei nostri bambini in questo periodo di reclusione forzata. In questo...
Written on 10 Ottobre 2018, 14.51 by maestroroberto
Ho trovato in rete questa raccolta di mandala da colorare, uno per ogni lettera dell'alfabeto. Sono dedicati...
Written on 27 Maggio 2018, 08.26 by maestroroberto
Immagine: pianetabambini.it Mi è stato richiesto di condividere dettati e verifiche di fine anno sull'uso di SCI e SCE per...
Written on 17 Gennaio 2019, 19.18 by maestroroberto
Il sito web Mappe-DSA consente di scaricare gratuitamente molte mappe e schemi per la grammatica italiana, certamente indispensabili per studenti...
Written on 07 Gennaio 2015, 20.52 by maestroroberto
Le vacanze natalizie hanno consentito alla collega Patrizia Cantore di digitalizzare altre esperienze scolastiche condotte in...
Written on 28 Novembre 2017, 21.34 by maestroroberto
Ancora attività di laboratorio di italiano per la classe prima di scuola primaria, scaricabili gratuitamente da Rizzoli...