Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Oltre 100.000 mappe e carte storiche dal National Maritime Museum E-mail
Discipline - Storia
Giovedì 23 Giugno 2011 21:25
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Le collezioni Charts and Maps del National Maritime Museum sono capaci di contenere più di 100.000 carte nautiche e mappe storiche digitalizzate, risalenti al periodo che va dal medioevo fino ai giorni nostri.
Queste carte documentano i risultati dei viaggi di esplorazione e scoperte e il graduale perfezionamento delle modalità rappresentative e la progressiva corrispondenza con elementi cartografici da noi oggi conosciuti, testimoniano le varie fasi dello sviluppo delle tecniche di navigazione e di rilevazione dati.

 

Le prime carte, come quelle di Mercatore, sono i celebri portolani, realizzati su pergamena (di pecora o di capra) e si concentrano nell'area del Mediterraneo.
Potete scorrere l’intera collezione per regione geografica rappresentata, nome della carta, autore e data di edizione.

Articoli correlati

Written on 10 Febbraio 2012, 14.52 by
Oggi, 10 febbraio, si celebra in Italia Il Giorno del ricordo, per conservare e rinnovare la memoria della tragedia delle vittime delle foibe nel...
Written on 06 Agosto 2012, 14.42 by
La società Fratelli Alinari nel settembre del 1998 ha costituito la “Fratelli Alinari. Fondazione per la storia della...
Written on 15 Giugno 2011, 18.06 by
Geomemories è un interessante progetto che utilizza le tecnologie web 2.0 per realizzare un atlante storico/geografico d’Italia, completamente...
Written on 05 Giugno 2011, 16.06 by
    La sezione dedicata al 150° anniversario dell'Unità d'Italia,...
Written on 05 Settembre 2013, 13.53 by
  Segnalo il progetto di archeologia a scuola "Radici del Presente", promosso da Generali Assicurazioni e gratuito per le...
Written on 24 Aprile 2013, 19.25 by
Per parlare in classe della Liberazione e per ricordare il contributo dato da tanti uomini e donne alla lotta al nazifascismo, ecco di seguito...