Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Imparare a scrivere le doppie con il tablet E-mail
Risorse - Dispositivi mobili
Giovedì 20 Febbraio 2014 21:47
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

 

"Imparare a scrivere le doppie" è una nuova app per tablet Android, progettata da Luigi Ricciuti.

Si tratta di un esercizio giochificato (gamification) pensato per tutti coloro che si trovano in difficoltà a scrivere in maniera corretta le parole contenenti consonanti doppie (studenti di primarie e medie, persone che sono abituate a parlare alcuni dialetti che omettono le doppie, persone non madrelingua).

Nel gioco bisogna individuare la parola corretta fra tre alternative e scriverla. Se è stata scritta correttamente il punteggio aumenta e il personaggio animato salta l'ostacolo. Quando si raggiunge un nuovo record si sbloccano nuovi sfondi. Se la parola è scorretta il personaggio inciampa nell'ostacolo, il punteggio viene azzerato e viene svelata la versione corretta della parola.

L'app costa appena 0,99 E e potete scaricarla a questo indirizzo

Articoli correlati

Written on 18 Dicembre 2013, 16.05 by
  Sappiamo bene quanto piacciano ai bambini i cartoni dei Ninja. Già da due anni il successo di questi personaggi viene...
Written on 21 Maggio 2012, 19.20 by
Remote Web Desktop è un'applicazione gratuita che permette di controllare i dispositivi Android dal vostro desktop. ...
Written on 14 Novembre 2011, 20.22 by
NEXTA, media company che un anno fa ha lanciato ARTE.it, il primo motore di ricerca semantico e tematico dedicato all’arte, presenta in...
Written on 18 Gennaio 2012, 21.37 by
Open publication - Free publishing - More apps   Ecco un  utilissimo catalogo dedicato ad applicazioni didattiche per iPad,...
Written on 05 Gennaio 2012, 17.02 by
Con la diffusione dei dispositivi mobili nelle scuole, si stanno moltiplicando in rete siti web che segnalano e promuovono alle migliori applicazioni...
Written on 16 Dicembre 2011, 19.30 by
Ormai anche i bambini di scuola primaria sono in possesso di telefonini ed altri dispositivi mobili che noi docenti neanche osiamo immaginare. E per...