Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Il vecchio "Squalo" della Citroen ispira uno splendido percorso didattico in II primaria E-mail
Percorsi didattici - Scuola primaria
Scritto da Administrator   
Mercoledì 18 Maggio 2016 13:54
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Avreste potuto mai immaginare che il vecchio e caro "Squalo" della Cotroen avrebbe potuto nel 2016 ispirare un fantastico percorso didattico in classe II primaria?

Solo chi non conosce la straordinaria capacità progettuale dei maestri potrebbe dubitare di questo ed è infatti ciò che è puntualmente avvenuto a Francavilla Fontana, (BR), presso la scuola primaria "Montessori" e l'ins. Angela Gatti, protagonista di questa esperienza insieme a Lucio Morleo, mi ha inviato ampia documentazione del percorso affrontato.

Si è trattato di un percorso didattico interdisciplinare, multicanale, multitasking, in cui i bambini hanno lavorato in maniera cooperativa.

Sono stati utilizzati vari linguaggi ed attivati laboratori di scrittura e artistici, utilizzando vari strumenti digitali, non ultima la Google CardoBoard per la realtà immersiva.

I bambini hanno spaziato tra arte e storia, tra fisica e informatica, utilizzando varie modalità espressive, dallo storytelling all'animazione teatrale.

Al termine del percorso hanno progettato la loro auto che è poi stata fisicamente prodotta attraverso una stampante 3D.

Un'esperienza davvero entusiasmante, «un’idea che suscita sorpresa merita di esistere. Ciascuno, in ogni percorso della vita, ha il dovere di portare ciò che può. Non c’è bisogno di essere un genio, un Galileo o un Einstein, ma tutti devono portare nuove idee e dimostrare il proprio valore. Nessuna idea è stupida o inutile e occorre credere in se stessi per trovare la propria strada.
Cercare di conservare anche da adulti la curiosità dei bambini , affinché si potenzi la capacità di fornire risposte originali a problemi sempre nuovi.
Occorre guardare alla cose da una prospettiva diversa ..creare shock e sorpresa . Imparare a non avere paura delle imperfezioni e darne valore, poiché a volte dalle imperfezioni e dagli errori possono scaturire forme nuove ,oggetti originali inediti che possono cambiare e dare una svolta non solo alla propria vita ma anche all’umanità.
È il momento in cui il nostro cervello ha un’illuminazione, un’idea brillante. Un istante spontaneo, intuitivo, non richiesto ,un’ idea riferita ad un disegno della mente di qualcosa che ancora non esiste ma che riesce a trovare analogie tra fenomeni apparentemente lontani tra loro. (forma del pesce = Citroen DS )

È il risultato del pensiero divergente, il risultato della creatività".

Per visualizzare il prercorso didattico "L'idea prende forma", cliccate qui

Articoli correlati

Written on 29 Marzo 2018, 15.37 by maestroroberto
Il suolo una risorsa da salvare on Biteable. Mi è recentemente capitato di condurre un itinerario di formazione sulla didattica...
Written on 18 Dicembre 2017, 17.14 by maestroroberto
Era un pò di tempo che non segnalavo proposte operative da Laboratorio Interattivo Manuale, nonostante i tanti spunti che quotidianamente...
Written on 02 Luglio 2018, 15.55 by maestroroberto
Torno a documentare le tante buone pratiche della scuola italiana, facendo tappa a Fucecchio (FI), dove la Direzione Didattica è stata...
Written on 07 Giugno 2014, 17.39 by maestroroberto
  La fiaba "La classe intelligente", realizzata per il concorso "Il clima cambia! Cambiamo anche noi! Progetta la...
Written on 01 Giugno 2016, 13.06 by maestroroberto
Conosci il tuo territorio è il titolo di un affascinante percorso didattico promosso dalle insegnanti della scuola francese di Roma...
Written on 18 Giugno 2016, 15.10 by maestroroberto
Silvana Gravagna mi invia il resoconto di "Tutti in bici", un interessante progetto di educazione stradale, realizzato assieme al...