Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


I progetti per le scuole del FAI E-mail
Docenti - Programmazione didattica
Venerdì 09 Settembre 2011 20:23
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) ha comunicato il nuovo piano di progetti per la scuola per l'anno scolastico 2011/2012.
Ecco il testo del Comunicato Stampa del FAI.

Il Settore Scuola Educazione del FAI propone a insegnanti e studenti, per l’anno scolastico 2011/2012, molteplici progetti per la scoperta, la ricerca, la presa in carico dell’arte e del paesaggio italiani: concorsi nazionali, percorsi di visita scolastica, progetti di educazione ambientale.

 

 

Grazie al suo impegno educativo, il FAI ha siglato un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito del quale si è avviata una collaborazione finalizzata alla formazione delle giovani coscienze sui temi della conoscenza, rispetto, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio d’Arte e Natura italiano.

Con l’intento di sensibilizzare e responsabilizzare le giovani generazioni nei confronti del patrimonio culturale e ambientale, il Settore Scuola del FAI, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, presenta a tutte le scuole primarie e secondarie di I grado un nuovo concorso dal titolo “IO MUSEO, E TU?”.

Le scuole, in rete tra loro, allestiscono e presentano il più grande museo diffuso d’Italia, partendo dai propri luoghi del cuore. Il concorso è infatti un’iniziativa che sviluppa il messaggio lanciato dal progetto “I luoghi del cuore” che negli anni ha chiesto agli italiani di segnalare un luogo amato da far conoscere affinché non venga dimenticato, ma protetto e tutelato.

Nel concreto, ogni classe sceglie un bene significativo del proprio territorio, lo presenta in un allestimento locale e, inviando al FAI la documentazione, concorre alla costruzione di un museo virtuale che, finito il concorso, continuerà a vivere nel tempo su www.faiscuola.it. Le classi che lo desiderano possono entrare in gemellaggio con un’altra classe e concorrere ai premi speciali Intesa Sanpaolo e Topolino: perché insieme è meglio!
A tutte le classi iscritte al concorso verrà inviato, gratuitamente e direttamente a scuola, il kit didattico “Io Museo, e tu?” contenete una lettera di benvenuto, un poster illustrativo sul concorso e un manuale di istruzioni, un vero e proprio esempio di percorso didattico con indicazioni di contenuto e di metodologia.

Ad impreziosire il panorama scolastico, oltre al concorso “Io Museo, e tu?”, tanti altri progetti ideati per tutte le classi di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado.

In gita con il FAI”: un modo diverso di “fare scuola” tra arte, storia, natura e… divertimento. Il FAI organizza nei propri Beni speciali visite scolastiche per studenti di tutte le età: i percorsi di visita permettono di vivere un’esperienza ricca di stimoli culturali, educativi e sensoriali, di approfondire la conoscenza della storia, dell’arte, delle tradizioni e del paesaggio italiano e di prendere consapevolezza di come tutti noi, ciascuno con la propria storia e la propria personalità, facciamo parte di un patrimonio culturale che ci unisce e ci definisce.

Un Progetto interdisciplinare di educazione ambientale: “Viva la Terra! Fai anche tu: fai la differenza “ giunto alla II edizione e sostenuto ancora una volta da Ferrero.
Il kit, completamente gratuito e ideato per le scuole primarie e secondarie di I grado di Lombardia - Emilia Romagna – Molise - Sardegna, è un utile e concreto strumento ricco di informazioni e stimoli per la riflessione, l’elaborazione e l’attuazione di una “impresa” (eco-plan) di rispetto ambientale. Contiene un Cd-rom, con percorsi didattici interattivi, indagini, schede di attività e test, una guida per l’insegnante, con indicazioni metodologiche, e gli adesivi promemoria “Io faccio la differenza! E tu?”.

La II edizione del “Torneo del paesaggio”: un progetto nazionale per la scuola secondaria di II grado ideato dal FAI e dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM.
Dopo il successo dello scorso anno, si ripropone la gara di cultura e ricerca a squadre (max 3 studenti) suddivisa in tre fasi: la prima a livello locale, la seconda a livello regionale e infine la terza a livello nazionale. Il Torneo, che per il secondo anno consecutivo gode del patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, chiede quest’anno agli studenti di concentrarsi sul paesaggio e sui beni immateriali UNESCO.

Infine per concludere l’adesione scuola al fai: un modo concreto e diretto per sostenere l’opera della Fondazione a favore del paesaggio italiano. Una piccola quota per godere di esclusivi sconti e vantaggi riservati alle classi aderenti al FAI, tra cui le speciali collane didattiche sull’arte e l’ambiente e l’ingresso scontato del 50% in occasione delle visite scolastiche nei Beni FAI.

Per maggiori informazioni:
www.faiscuola.it, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , numero verde 800.501.303

Articoli correlati

Written on 20 Ottobre 2010, 12.31 by
Ricordate eTwinning, la straordinaria piattaforma per creare gemellaggi tra scuola online? Ebbene l'ultima proposta dagli ideatori di questa importante...
Written on 10 Marzo 2010, 14.29 by
Annoscolastico.it è un progetto che vede un gruppo di insegnanti uniti per proporre materiali didattici necessari a pianificare un anno scolastico, per...
Written on 26 Ottobre 2013, 14.33 by
Il FAI, Fondo Ambiente Italiano, è da sempre impegnato nell’educazione delle giovani generazioni nei confronti di...
Written on 20 Settembre 2011, 18.51 by
  Giungono puntuali i progetti e kit didattici da Fabbrica Education, azienda multinazionale di comunicazione che da più di 20 anni progetta, ...
Written on 16 Ottobre 2011, 10.10 by
Uno dei motivi che mi hanno spinto ad iniziare l'avventura di questo blog è stato il desiderio di documentare la didattica, di favorire un...
Written on 21 Giugno 2013, 14.31 by
La Fondazione Enrica Amiotti, in collaborazione con il Project Management Institute e con la Fondazione Ismu–Iniziative e Studi per la...