Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Per iscriversi alla newsletter Maestro Roberto inviare una mail all'indirizzo info@robertosconocchini.it con oggetto Iscrizione newsletter e testo vuoto

Chi sono i bambini con disturbo oppositivo provocatorio? E-mail
Risorse - Bisogni Educativi Speciali
Scritto da Administrator   
Lunedì 01 Febbraio 2016 18:10
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Gianluca Daffi collabora con il Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano e con lo SPAEE, Servizio di Psicologia dell’Apprendimento in Età Evolutiva dello stesso ateneo.

In questo video affronta un tema tanto delicato quanto sempre più ricorrente a scuola: chi sono i bambini con disturbo oppositivo provocatorio? Quali strategie adottare in questi casi e quali atteggiamenti vanno assolutamente evitati?

Un utile contributo per riflettere sulle nostre modalità di relazione con bambini e ragazzi che richiedono il massimo del'impegno e della professionalità d parte dell'educatore.

Articoli correlati

Written on 20 Marzo 2016, 09.14 by maestroroberto
foto da amando.it Dal sito web della casa editrice Loescher è possibile scaricare la pubblicazione "NESSUNO NASCE BULLO!...
Written on 14 Giugno 2014, 21.44 by maestroroberto
  Entro la fine di Giugno occorre redigere il Piano Annuale per l'Inclusività (PAI) per tutti gli alunni con Bisogni...
Written on 02 Agosto 2016, 15.48 by maestroroberto
Il sito web del Centro Studi Forepsy pubblica un nuovo interessante articolo sulla gestione in classe dei cosiddetti "Bambini...
Written on 24 Marzo 2016, 18.14 by maestroroberto
immagine: www.controscuola.it Ecco un interessante video in cui Gianluca Daffi, esperto di comportamenti problematici in bambini e...
Written on 23 Settembre 2018, 15.03 by maestroroberto
Mi è stato chiesto di segnalare app Android da utilizzare con tablet per bambini con Bisogni Educativi...
Written on 06 Marzo 2015, 20.45 by maestroroberto
Dopo il notevole interesse suscitato dal primo video con suggerimenti per gestire atteggiamenti oppositivi e provocatori in classe, eccovi...