Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Remind: la comunicazione tra docenti, alunni e genitori passa attraverso lo smartphone E-mail
Risorse - Utility
Scritto da Administrator   
Mercoledì 15 Ottobre 2014 14:31
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Negli USA già un docente su 5 usa Remind, un innovativo strumento per interagire tra docenti, alunni e genitori attraverso il telefono cellulare.

Si tratta di un'app che può essere scaricata gratuitamente su ogni tipo di telefono, Android o iOS.

Fu un giovane di 27 anni di San Francisco  a progettare nel 2009 l’applicazione, oggi usata da milioni di genitori e studenti e diventata uno strumento potente per tanti insegnanti che la usano per stabilire un canale di comunicazione costante con i loro studenti e i genitori. La comunicazione è in tempo reale e serve ad attivare conversazioni o messaggi utili a informare, aggiornare su compiti e attività in cantiere e relative scadenze. 

L’applicazione fornisce numerose funzionalità e permette di segnalare eventuali problemi che impediscono alla scuola di essere aperta ma soprattutto ai genitori di tenere sotto controllo gli impegni di studio e i comportamenti dei loro figli. L’interazione prevede il ricorso a messaggistica vocale ma anche linguaggi iconici utili a comunicare feedbak immediati e in tempo reale.

L'applicazione pone l'adeguata attenzione alla privacy e alla sicurezza dei dati personali. Così ad esempio il numero di cellulare del singolo studente è tenuto nascosto in modo da impedire comunicazioni dirette. Remind serve per comunicazioni di gruppo perché l’idea di fondo è fornire l’insegnante di uno strumento aggiuntivo e digitale per rimanere in contatto con la classe anche fuori dalla classe. Un modo per migliorare la relazione con lo studente ma anche la sua produttività legata allo studio e alla partecipazione attiva alla attività scolastica.

Potete registrarvi  a Remind utilizzando il vostro account di Google ed iniziare ad utilizzarlo inserendo la vostra classe. Il sistema vi chiederà se gli studenti hanno meno di 13 anni (in questo caso viene raccomandato il consenso dei genitori) o più di 13 anni. Inserendo gli indirizzi email dei vostri studenti potrete consentire loro di ultimare la procedura di registrazione. Ovviamente l'utilizzo di Remind è particolarmente indicato per studenti di scuola secondaria di II grado.

Fonte: SoloTablet

Articoli correlati

Written on 13 Marzo 2019, 19.54 by maestroroberto
Firefox Send è un servizio gratuito di Mozilla che permette di inviare file fino a 2,5 GB di dimensione. La sua grande...
Written on 17 Settembre 2011, 14.07 by maestroroberto
Puo' capitare di dover utilizzare in classe dei timers per scandire il tempo assegnato per un lavoro o per avviare un conto alla...
Written on 27 Settembre 2018, 17.19 by maestroroberto
Sappiamo bene come sia possibile reperire in rete molti strumenti per convertire file in formati diversi, evitando di dover installare software...
Written on 20 Febbraio 2016, 14.49 by maestroroberto
Lo sapevate che WhatsApp, il sistema di messaggistica più usato al mondo e ora completamente gratuito, è utilizzabile anche da...
Written on 24 Marzo 2017, 14.50 by maestroroberto
Di certo non si tratta dell'applicazione più utile per la didattica, ma di certo questo Flag Waver è una curiosa soluzione...
Written on 18 Gennaio 2019, 22.02 by maestroroberto
Puo' capitare di dover inserire in un progetto un'immagine che rappresenti la simulazione di una conversazione di messaggi di testo,...

 
COPIA SNIPPET DI CODICE