Maestro Roberto - Tecnologie e didattica

Iscriviti alla Newsletter (no @hotmail - @live)


Social media e servizi di messaggistica istantanea, il nuovo must della navigazione online. Come usarli in tutta sicurezza? E-mail
Risorse - Sicurezza
Scritto da Administrator   
Giovedì 20 Ottobre 2016 17:52
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Immagine: www.godsavethemarketing.it/

Il concetto di Internet è cambiato molto negli ultimi anni. Prima navigare online significava usare i motori di ricerca, trovare contenuti specifici o leggere i propri siti web di attualità preferiti. Oggi i social network, i video online e i servizi di messaggistica istantanea rappresentano la principale esperienza online degli utenti, soprattutto per le generazioni più giovani. In effetti, se è vero che la comodità di interagire con amici e conoscenti non ha prezzo, questo nuovo trend ha prodotto un insieme di nuovi rischi che possono compromettere la sicurezza della navigazione.

In occasione del Mese della Sicurezza Informatica ESET, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell'Unione Europea, prosegue nell’iniziativa di sensibilizzazione sulle minacce legate alla navigazione online condividendo le regole base per proteggere i profili social e di messaggistica online:

1.       Aggiornate tutti i vostri software e proteggete i vostri dispositivi

Aggiornate sempre il vostro sistema operativo, come anche tutti i vostri software (in particolare i browser) e le applicazioni. Inoltre, per difendervi dai cyber criminali, utilizzate una soluzione di sicurezza affidabile e costantemente aggiornata sia sul vostro computer che sul dispositivo mobile.

2.       Usate password complesse

Si tratta di un suggerimento che non è destinato ai soli social network, ma che dovrebbe essere usato per tutto ciò che riguarda la vostra realtà informatica. Assicuratevi quindi che le vostre password siano lunghe, non le riutilizzate, usate caratteri maiuscoli e minuscoli, come anche simboli speciali e numeri. Se vi risulta troppo complicato o avete paura che la memoria giochi brutti scherzi, potete decidere di usare un password manager o le passphrase.

3.       Verificate le vostre impostazioni sulla privacy

La vostra priorità, quando create un nuovo profilo, è controllare e configurare le impostazioni sulla privacy. Assicuratevi quindi che i vostri post siano visibili solo agli amici stretti, o ai gruppi a cui sono destinati. Se aggiungete dettagli al vostro profilo, impedite agli sconosciuti e ai malintenzionati di visualizzarli, così che non possano usarli impropriamente per ottenere le vostre password o nel peggiore dei casi rubarvi l’identità. Ricontrollate periodicamente le vostre impostazioni sulla privacy, poiché i fornitori di questi servizi tendono a cambiarle di tanto in tanto.

4.       Prima di pubblicare un post pensateci bene

Persino configurando le impostazioni sulla privacy nel migliore dei modi, le immagini del vostro profilo o i vostri messaggi possono finire online se vi fidate delle persone sbagliate. Quindi è sempre meglio pensarci due volte prima di scrivere o pubblicare qualcosa – che sia un’immagine, un’opinione, un messaggio o un video. Perché una volta che una cosa è online, ormai è troppo tardi. 

5.       Siate scettici

Ricordatevi sempre che se qualcosa sembra troppo buona per essere vera, probabilmente non lo è. Per cui se qualcuno vi offre una nuova auto, un computer o uno smartphone in cambio di informazioni riservate, come il vostro luogo di nascita, la data del vostro compleanno o il numero della vostra carta d’identità, si tratta quasi

sicuramente di una trappola. Tenete riservati i vostri dati personali, e prima di fornirli a qualcuno cercate di verificare l’autenticità di queste offerte.

6.       Evitate gli sconosciuti

Un bel ragazzo o una bella ragazza vi ha appena inviato un messaggio via messenger? Lo/la conosci, o è qualcuno che non avete mai visto prima nella vita reale? In caso contrario state molto attenti. Nel cyber spazio ci sono molti malintenzionati che grazie all’anonimato e a tecniche di “camuffamento” manipolano le proprie vittime fino a fargli compiere azioni che normalmente non farebbero. Per stare al sicuro, limitate il numero di persone che possono contattarvi e se possibile interagite soltanto con quelle che conoscete personalmente.

 

Fonte: ESET

Articoli correlati

Written on 17 Novembre 2016, 21.03 by maestroroberto
I temi legati alla protezione dei dati personali e al rispetto della privacy sono tra i più delicati per ogni educatore che è...
Written on 02 Giugno 2017, 17.53 by maestroroberto
Sappiamo bene quanto sia importante utilizzare password sicure su tutte le piattaforme in cui siamo registrati.  Per questo, resta...
Written on 15 Giugno 2017, 17.37 by maestroroberto
Giunto alla terza edizione, segnalo anche per l'a. s. 2017/18 il Progetto Didattico Nazionale Gratuito nell’ambito dell’...
Written on 26 Giugno 2016, 17.42 by maestroroberto
Circa 4,7 milioni di internauti italiani dichiarano di conoscere il Deep Web, ovvero l‘Internet sommerso non rilevato dai comuni...
Written on 29 Settembre 2016, 16.53 by maestroroberto
Immagine: www.uidaho.edu Cresce in Italia l’allerta sul phishing, la trappola informatica che utilizza allegati o link...
Written on 22 Marzo 2018, 14.01 by maestroroberto
E' stato individuato e analizzato un nuovo kit di strumenti dannosi utilizzato dal gruppo Advanced Persistent Threat (APT) noto anche come...